/ GUARDA LE FOTO

Tuffo di Capodanno alle Ghiaie, mantenuta la tradizione

Uno sparuto gruppetto di coraggiosi non ha voluto mancare al consueto appuntamento

“Pochi, ma buoni: noi c’eravamo”. Un veterano, un soccorritore e un finanziere in servizio venuto appositamente da Milano. Il tradizionale tuffo di Capodanno 2023 alle Ghiaie non ha avuto molti partecipanti quest’anno, ma le tradizioni sono state rispettate. Mario Ferrari e Vincenzo Fornino come al solito gli artefici di questa tradizione, che ha già fissato i prossimo appuntamenti: il prossimo è il 6 gennaio per l’Epifania, a seguire  il 2 febbraio per la Candelora, il 21 febbraio per celebrare la Primavera in mare, per concludere il 21 marzo in occasione dell’Equinozio di Primavera. Ferrari e Fornino, insieme al loro accompagnatore occasionale, hanno comunque festeggiato il primo giorno del 2023 a base di vin brulèe, in attesa di rinforzi per i prossimi tuffi invernali programmati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Il tuffo della vigilia alle Ghiaie, i coraggiosi scarseggiano

Pochi i nuotatori che continuano la tradizione instaurata dall'ex sindaco Mario Ferrari

Le prime immagini del “Palio marinaro dei rioni ferajesi”

La manifestazione si è svolta sabato 17 dicembre a Portoferraio nella Darsena Medicea

A Pomonte si celebra la tradizionale Festa di Santa Lucia

In piazza dalle 11 il tradizionale Mercatino di Natale. Nel pomeriggio concerto in chiesa