/ LE FOTO

Al via i lavori di riqualificazione dell’impianto sportivo

Campo in erba sintetica, previsto investimento complessivo di oltre 700mila euro

Sono stati affidati ad una Società di Bergamo, la Green System SRL i lavori di riqualificazione dell’impianto sportivo in località Sighello, a Marina di Campo. “Gli interventi partiranno, indicativamente, subito dopo Pasqua – spiega Priscilla Braccesi, responsabile dell’Ufficio lavori pubblici -. Il progetto esecutivo è stato redatto da uno studio torinese specializzato nella progettazione di impianti sportivi pubblici e privati e l’obiettivo – continua l’architetto Braccesi – è quello di riqualificare e valorizzare tutta la zona destinata a diventare il nuovo Campus sportivo iniziando dal campo di calcio sul quale sarà installato un manto di erba sintetica di ultima generazione”. Ma le novità riguarderanno soprattutto la realizzazione di una struttura polivalente adiacente al campo principale che sarà destinata ad ospitare due aree da adibire al Basket/pallavolo e al Badminton e la costruzione di una tensostruttura per le attività di ginnastica. Qui potranno trovare gli spazi i corsi di arti marziali, la ginnastica acrobatica, aerobica, artistica e ritmica e tutte quelle attività finalizzate ai percorsi riabilitativi e alla ginnastica dolce.
“E’ un investimento importante e devo ringraziare gli uffici del settore tecnico lavori pubblici per aver lavorato a questo progetto in maniera assidua e quotidiana – dice Daniele Mai, assessore allo sport dell’amministrazione campese. Questo centro sportivo è importante per il nostro Comune e sarà impegnata nella realizzazione del nuovo impianto una cifra totale che supera i 700 mila euro, in buona parte finanziati dal bando “Sport e periferie 2018″. Per me, per questa amministrazione è una grande soddisfazione essere riusciti a portare a compimento un progetto così importante per la nostra comunità, per i nostri giovani”.
Il progetto non sarà solo quello di creare spazi per lo sport e la competizione ma quello di offrire occasioni che favoriscano l’inclusione. “Lo sport è soprattutto un’esperienza di crescita e di confronto che riveste oggi un valore ancora più significativo considerando il lungo periodo di isolamento forzato a causa dell’emergenza Covid – dice il Sindaco Davide Montauti -. Spero davvero che questo nuovo centro sportivo, pensato come un Campus americano possa aiutare i nostri ragazzi a trovare nello sport le motivazioni per un ritorno alla normalità, alla sana competizione, al confronto leale, alla sfida che rispetta le regole”.
Valori che hanno ispirato anche i professionisti che hanno realizzato il progetto esecutivo, tutti ex atleti, alcuni di loro di fama nazionale. “La nostra idea va nella direzione di creare spazi liberi in una cornice verde, per noi la natura è un valore fondamentale anche nello sport – spiega Paolo Pettene, architetto ed autore di pubblicazioni sull’impiantistica sportiva -. Il nuovo Campus dovrà diventare un luogo aperto come un parco, un luogo di ritrovo per gli sportivi di tutte le età e di tutti i livelli e per le società. Lo sport deve creare gli spazi per l’inclusione. Sarà un centro sportivo a disposizione di residenti e turisti questo anche nell’ottica di aprire un’ulteriore opportunità per questo territorio e sarà attivo tutto l’anno”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.