La polemica - video

Quattro posti Covid e le polemiche, ecco le precisazioni

Luigi Genghi: ”Sono riservati agli incidentalmente positivi. L’ospedale rimane no Covid

L'ascensore dell'Ospedale. Foto da Facebook Elba Salute

Il superamento del fenomeno degli “incidentalmente” positivi al Covid è stata alla base della scelta di riservare quattro posti letto, all’ospedale di Portoferraio, per coloro che sono risultati positivi al Covid pur essendo ricoverati per altre cause. Sono pazienti inizialmente ricoverati per altre patologie con tampone negativo al virus durante la degenza, ma che al momento del tampone settimanale a cui vengono sottoposti tutti , manifestavano una positività sviluppata durante le degenza. Un fenomeno che riguarda un po’ tutti gli ospedali e da alcune settimane anche quello elbano che continua a rimanere una struttura “No Covid”, dove anche se i pazienti positivi risultavano totalmente asintomatici dovevano essere trasferiti su una struttura del continente come prassi dall’inizio della pandemia. “Tutto questo con notevoli difficoltà – spiega Luigi Genghi, direttore del presidio ospedaliero elbano- essendo gli ospedali di altre zone della Asl Toscana Nord Ovest con pochi posti letto o con poche disponibilità”. A questo poi si devono aggiungere le problematiche e i costi conseguenti ai trasferimenti. Ho pensato, con l’assenso della Direzione, quindi di creare dei posti letto per questi pazienti”. Sono tre stanze del reparto di medicina che sono opportunamente isolate dal resto del reparto e che quindi mettono al sicuro dalla diffusione del virus e permettono di avere dai 4 ai 6 posti letto per questi pazienti “incidentalmente “ positivi. Naturalmente i malati Covid vengono ancora trasferiti. “L’avere previsto questi posti letto non vuol dire che la Asl abbia fatto marcia indietro precisa Genghi- e l’ospedale di Portoferraio continua ad essere No Covid, dove però si offre anche un altro servizio in totale sicurezza e garanzia per tutti i pazienti ed operatori sanitari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Cisterna fuori strada a Bagnaia, bonificata la zona

Soltanto domenica sono terminate le operazioni dei Vigili del Fuoco iniziate mercoledì

Pesca ricci di mare, 41mila euro di sanzioni della Capitaneria

Oltre 20mila esemplari sequestrati, gli echinodermi vivi sono stati rilasciati in mare

Santina Berti:” Obiettivi raggiunti anche con gli eventi estivi”

L’assessore alla cultura e istruzione, traccia un bilancio di cinque anni di governo