le foto - il video

L’amministrazione comunale alla mostra su Bezzuoli

L'invito del direttore degli Uffizi per la presentazione del dipinto La "Maddalena"

Una delegazione del Comune di Portoferraio composta dal sindaco Angelo Zini, dall’assessore alla cultura Nadia Mazzei e dal consigliere comunale e direttore emerito della ‘Pinacoteca Foresiana’ Giuseppe Massimo Battaglini è intervenuta oggi a Firenze – su invito del direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt – all’inaugurazione dell’importante mostra “Giuseppe Bezzuoli (1784-1855). Un grande protagonista della pittura romantica” svoltasi nella ‘Sala Bianca’ di Palazzo Pitti. La presenza del primo cittadino e degli altri rappresentanti istituzionali del capoluogo isolano è legata al fatto che tra quelle le opere esposte è presente anche un dipinto di proprietà del comune di Portoferraio custodito nella ‘Pinacoteca Foresiana’ che è stato messo a disposizione delle ‘Gallerie degli Uffizi’ nell’ambito del rapporto di collaborazione avviato l’estate scorsa con il progetto ‘Uffizi diffusi ‘. Progetto che ha portato all’esposizione a Portoferraio, nella ‘Pinacoteca Foresiana’, di alcuni quadri e sculture a soggetto napoleonico di proprietà del blasonato museo fiorentino. Il quadro ‘prestato’ agli Uffizi è la ’ Maddalena penitente’ realizzato dal Bezzuoli, uno degli artisti più apprezzati dell’800 con un ruolo importante nel rinnovamento della pittura nella Toscana dei Lorena, negli ultimi anni della sua carriera artistica. Il quadro, un olio su tela di 64,5 x 81 centimetri, è stato donato alla città di Portoferraio nel 1914 da Mario Foresi. Ad entrarne in possesso era stato il suo antenato Alessandro Foresi, medico di fiducia del Bezzuoli.

“Sono qui – ha detto il sindaco Zini nel suo intervento di saluto davanti ad un attento uditorio – per rappresentare la città di Portoferraio e per ringraziare il direttore degli Uffizi Eike Schmidt che ho conosciuto la scorsa estate in un’occasione molto importante, quando a Portoferraio abbiamo ospitato un’iniziativa degli ‘Uffizi Diffusi’. Da lì è partita una collaborazione con le Gallerie e con il direttore che vorremmo, ovviamente, andasse avanti. Essere qui stamani è un grande orgoglio per noi, per la nostra città e per la nostra isola. Grazie ancora per questa opportunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

“Progetto Istruzione” il progetto per arricchire le biblioteche

Organizzato dalla Fondazione Acqua dell'Elba con gli istituti scolastici dell’Isola

Aveva droga e armi in auto, arrestato dai Carabinieri

Trovati 60 grammi di cocaina purissima sottovuoto un coltello e una mazza ferrata

Domanda di ammissione agli asili , si avvicina la scadenza

Il 31 maggio termine ultimo per presentare le domande. Le informazioni utili