Rigassificatore a Piombino, la conferma arriva da Draghi

Si parla però di una piattaforma galleggiante. La Regione ci sta: “Noi siamo favorevoli”

il porto di Piombino

Piombino, un rigassificatore: ma non nella ex zona industriale, come ipotizzato in precedenza, ma una piattaforma off shore. Appena al largo dell’area demaniale accanto alle acciaierie. Prende corpo e accelera – si legge su Repubblica – l’ipotesi di un impianto per la rigassificazione in Toscana. Ne ha parlato il premier Mario Draghi venerdì 25 marzo: “La questione importante è vedere se noi disponiamo dei rigassificatori: noi oggi ne abbiamo in funzione tre, di cui uno molto grande. La disposizione che è stata data l’altro ieri a Cingolani e trasmessa alla Snam è di acquistare altri due rigassificatori, sono navi galleggianti e non sul terreno per i quali ci vorrebbe più tempo”. E da Snam si conferma l’ipotesi che una della location più probabili sul tavolo è proprio Piombino. La Regione ci sta: “Noi siamo favorevoli”, si schiera il governatore Eugenio Giani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

“Nuove prospettive sui processi idrologici ed eco idrologici”

La Conferenza promossa dal Lions Club Isola d’Elba lunedì 16 maggio

Luciano Guglielmi, le Condoglianze del Comune

Le hanno espresse il sindaco Zini e l'intera amministrazione comunale

Seif è stato presentato al Ravenna Sea Side Event

Il festival di luglio raccontato in uno dei 500 appuntamenti per gli European Maritime