Capoliveri, approvato un bilancio da 28 milioni di euro

Il sindaco Walter Montagna: "Calibrato sulle esigenze di cittadini e territorio"

Walter Montagna sindaco di Capoliveri
Un bilancio conforme alle esigenze del territorio e della comunità è stato approvato giovedì 24 marzo dal Consiglio Comunale di Capoliveri; un rendiconto trainato dalla riduzione dell’Imu e la conferma delle principali aliquote tributarie, senza aumento alcuno per famiglie e lavoratori. “Blocco delle tariffe e riduzione dell’IMU in un periodo di aumento dei costi della vita  pressoché quotidiani – commenta il sindaco Montagna – rappresenta una scelta che va verso il sostegno a famiglie ed imprese garantendo allo stesso tempo servizi essenziali ed opere pubbliche finanziate con risorse proprie e contributi pubblici, senza dover ricorrere all’aumento del debito pubblico e ricorrere all’indebitamento bancario”. Territorio, patrimonio comunale, scuola, giovani e servizi alla persona fanno da epicentro nelle attenzioni amministrative dell’amministrazione comunale di Capoliveri.
“Scelte politiche – spiegano gli amministratori  – Per fare sì che guerra e pandemia nonché le ripercussioni che ne seguiranno, non pregiudichino i bilanci delle famiglie, degli anziani, delle attività economiche, e quindi anche delle finanze pubbliche. Neanche i giovani dovranno rinunciare ai servizi a loro dedicati in questo difficile momento storico.
“Non è stato facile, lavorare sulla finanza pubblica in questo particolare momento – spiega Gianluca Carmani presidente del Consiglio comunale di Capoliveri,  – ma con prudenza, attenzione e rigorosità siamo riusciti a contenere la pressione tributaria e al contempo ad erogare tutti i servizi fondamentali e necessari, incrementandoli addirittura, oltre ad intervenire con importanti opere sul territorio. All’aumento dei costi di vita di questi giorni per le famiglie non sarà affiancata un aumento dei tributi locali.  Allo stesso modo si e’ proceduto alla riduzione dell’Imu sulle seconde case, le case in uso ai figli, e le case a disposizione degli anziani.  L’obbiettivo è di mantenere il gettito tributario conforme alle esigenze del paese, ricercando sempre un equo rapporto tra la pressione tributaria e la qualità dei servizi erogati.
Nessun incremento delle aliquote degli altri tributi, tranne una piccola variazione alle tariffe dei suoli pubblici stagionali per le attività economiche.
Non abbiamo lasciato in sospeso alcun intervento, nessun settore, nessuna fascia sociale ed economica, nessuna fascia generazionale”.
Il bilancio è da 28 milioni di euro. Esso prevede per le spese di gestione dei servizi, oltre 1 milione per l’istruzione e il diritto allo studio, 200 mila per lo sport ed il tempo libero, 70 mila per la cultura, 70 mila per la manutenzione delle spiagge, quasi 700 mila per acquisizione di beni e manutenzioni al patrimonio e territorio comunale, oltre ai servizi erogati dalla società partecipata Caput Liberum e a tutti gli altri servizi per l’accoglienza turistica.
Due anni di duro lavoro per importanti progettazioni di opere e iter burocratici per la ricerca e aggiudicazione di finanziamenti e contribuzioni pubbliche hanno arricchito il bilancio di nuovi interventi.  Nel corso del 2022 decolleranno importanti investimenti in opere e infrastrutture pubbliche (circa 10 milioni nel triennio oltre 6 milioni nel solo 2022), la riqualificazione della scuola elementare (640 mila in due anni), la realizzazione della sezione primavera (380 mila), la realizzazione di un parco giochi per i piu piccoli (125 mila) e la riqualificazione del campo sportivo (400 mila), Via Da Brescia, Palestro, Cardenti e Cavour, Appiani e Sestini, Silvio Pellico ( totale 1 milione e 400 mila). Per le località il 2022 prevede la messa in sicurezza della strada Badisugarello (123.000), la fognatura a Lacona (130 mila) e sempre a Lacona la riqualificazione strada ex militare e la pista ciclabile (870 mila). A Lido la strada di accesso (466 mila) , il prolungamento della passeggiata (108 mila) e la riqualificazione della Strada Calanchiole (150 mila). Illuminazione alla miniera del Ginevro (50.000) e alla strada della Madonna delle Grazie (40.000).
Anche la sicurezza è rientrata nei pensieri amministrativi, 238 mila euro sono stati stanziati per un impianto di video sorveglianza sul territorio in modo da garantire l’incolumità e la tranquillita dei cittadini. Il 2023, prevederà interventi sulle strada comunale – Ripe Alte (240 mila), l’ampliamento del cimitero comunale (250 mila), Via Tito Speri, Pascoli e Galilei (650 mila). Interventi anche per i parcheggi di Arigalardo e Zaccarì e l’approdo di Margidore.
L’obbiettivo è migliorare la vivibilità e l’accoglienza in tutto il territorio Comunale. Vie, Strade, Parcheggi, Servizi primari, Fognature, Illuminazioni. “Il paese dovrà conservare quelle competitività economica, turistica e sociale che merita” sottolineano gli amministratori.
Una carrellata di interventi programmata ed attuata senza maggiori oneri per la cittadinanza, grazie anche ad una fattiva collaborazione della gente di Capoliveri (che puntualmente onora ai propri obblighi) ed a una costante lotta all’evasione tributaria finalizzata alla garanzia di equa partecipazione alla spesa pubblica da parte dei contribuenti. “Inoltre” spiega l’amministrazione “il non ricorrere continuamente all’accesso al credito, impronta un bilancio autofinanziato con risorse proprie stimolandolo ad una attenta ricerca di contributi pubblici specifici”. “Anche per il rifacimento del campo sportivo comunale. – dice Carmani – siamo già a lavoro per la ricerca di un contributo pubblico in ambito sportivo.
Ma non solo, nella seduta del 24 marzo, nei regolamenti comunali, è stato facilitato l’accesso a tutti i contribuenti, consentendo maggiori rate di pagamento ad importi inferiori. Confermate le aliquote TARI in via provvisoria, in attesa del piano dei costi ARERA (come previsto dalla vigente normativa) per la gestione dei rifiuti, sperando in un contenimento cospicuo dei costi gestionali. Prolungata la stagionalità a 8 mesi per la riduzione TARI, e differenziato il canone Unico per i suoli pubblici fra attività stagionali ed annual al fine di incentivare un esercizio delle attività economiche per un maggior periodo, pur di tenere vivo il paese anche durante la bassa stagione e i periodi invernali con l’obbiettivo di destagionalizzare l’offerta turistica. Rivisto il regolamento per il rilascio dei suoli pubblici e dell’arredo urbano. In tema di sicurezza, le convenzioni con la protezione civile di Capoliveri e Lacona, rafforzano le collaborazioni per i servizi a tutela del territorio. Anche lo sport, forte attrazione dei nostri territori negli ultimi anni, è stato oggetto di discussione consiliare, con il rinnovo della convenzione con l’Asd Bike Park e i servizi erogati dalla Polisport Asd, oltre ad altri soggetti vari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Elezioni, Marciana Marina: Gabriella Allori si ricandida

Il sindaco uscente corre per il secondo mandato con la lista Per Crescere Insieme

Elezioni, Marciana Marina: si candida Flavio Mazzei

L'ex dipendente del Monte dei Paschi si oppone al sindaco uscente Gabriella Allori

Elezioni, Campo Elba: ecco la lista di Davide Montauti

Il sindaco uscente si ripresenta per correre ad un secondo mandato amministrativo