Una mostra all’Open Air Museum Italo Bolano

Lo spazio sarà aperto alle esposizioni degli artisti. Le modalità di partecipazione

Il giardino dell'Open Art Museum

L’Open Air Museum Italo Bolano nasce nel 1964 ad opera dell’artista elbano con il nome di International Art Center in un podere del padre abbandonato per la crisi dell’agricoltura del dopoguerra.

La “filosofia” del Centro è stata immortalata da Italo su una lastra di ceramica cementata sulla parete del primo centro e poi staccata e ricollocata nel Centro ricostituito a monte, nell’area ove sorgono i monumenti. Questa lapide così recita:Sarà possibile

“E’ un luogo dove artisti e pubblico possono incontrarsi, discutere, lavorare.

Dove tutti possono organizzare manifestazioni culturali, comprese quelle teatrali.

E’ un luogo inoltre dove l’uomo, avendo conosciuto i suoi limiti, cerca l’incontro con i suoi simili e, meditando sulla natura e sull’arte può iniziarsi alla conoscenza

Italo Bolano 1967″.

Con questo spirito è nata la Fondazione Italo Bolano, costituita pochi mesi dopo la “partenza” terrena dell’artista. Tra i vari obiettivi , volti a concludere e portare avanti quello che Italo ha realizzato con immensi sacrifici personali, per la cultura, l’arte e la sua Isola, vi è la riqualificazione urbanistica del Museo per la quale è in corso la stesura di un progetto da parte dell’arch. Giampiero Gabelli di Firenze, che prevede vaste aree espositive che saranno destinate ad accogliere esposizioni di artisti e artigianato artistico, con precedenza a esponenti elbani.

In attesa di avere ben più ampie sale espositive il Consiglio Direttivo della Fondazione ha deciso di aprire fin dalla prossima stagione estiva parte dello spazio espositivo al chiuso disponibile e accogliere gli artisti che vorranno accettare questo invito, a partire dal mese di giugno 2022. Quest’anno vogliamo iniziare proprio con gli artisti elbani o che hanno scelto l’Elba come loro luogo di ispirazione creativa.E’ ammessa ogni forma d’arte.

Per opere scultoree o installazioni che possono stare all’aperto è disponibile sia il porticato, solo parzialmente coperto o il parco.

Ogni artista avrà a disposizione due settimane di tempo a partire dalla metà di giugno fino a metà settembre, secondo un calendario che verrà fornito a richiesta, unitamente ad un piccolo regolamento di partecipazione.

La selezione verrà effettuata secondo l’ordine delle richieste pervenute.

La Fondazione non richiede alcun “affitto” degli spazi, a libera scelta del partecipante sarà gradita un’offerta a conclusione della mostra per la contribuzione alle spese di funzionamento.

I nomi degli espositori saranno inseriti nella locandina degli eventi estivi al museo che verrà pubblicata sugli organi di informazione on line e in cartaceo con affissione nei punti informativi dell’Isola.

Verrà data notizia mediante articolo di presentazione sulla stampa locale a cura della segreteria della Fondazione, libero ogni artista di organizzare ogni altra forma di pubblicità del proprio evento presso l’Open air Museum Italo Bolano.

Chi desidera partecipare è invitato a manifestare il proprio interesse il più rapidamente possibile alla mail arte@italobolano.com e verrà inviato il regolamento di partecipazione.

Le adesioni si chiuderanno il 30 aprile per permettere la pubblicazione e la divulgazione dei programmi per l’estate.

Chi non riuscisse a partecipare per esaurimento dei posti disponibili verrà automaticamente invitato a partecipare il prossimo anno con priorità.

Dal 29 luglio al 7 agosto l’Open Air Museum ospiterà anche un evento speciale, del quale daremo prossimamente notizia, dedicato all’Acqua. In concomitanza si svolgerà anche una mostra collettiva con questo tema e chi desidera potrà anche partecipare con un’opera a tema “l’Acqua” in tutte le sue forme oppure potrà partecipare solo alla mostra collettiva.

Attendiamo le vostre proposte e buon lavoro…..”perché l’arte è vita della vita“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Portoferraio, “Il ritorno dell’Aquila” la mostra di Italo Bolano

L'esposizione rimarrà aperta fino al 31 maggio al centro di arti visive Telemaco Signorini

Una mostra per ricordare Napoleone e Italo Bolano

Verrà inaugurata il 5 maggio alle ore 18 presso la Telemaco Signorini

‘Il ritorno dell’Aquila’, inaugurazione giovedì 5 maggio

L'esposizione rimarrà aperta fino al 31 maggio e può essere visitata dal lunedì al giovedì