Elba, sono ripartiti i casi di Covid sul territorio

Contagi oltre la media della zona Asl. A ieri 362 positivi sull'isola. Bene i vaccini

Negli ultimi giorni sul territorio elbano si sta registrando una ripresa molto significativa dei casi di positività al Covid-19 che però è in linea con quello che sta succedendo sia a a livello nazionale che all’interno delle varie zone dell”Asl Toscana Toscana Nord Ovest dove, sostanzialmente, negli ultimi giorni l’aumento del numero dei contagi ha fatto salire oltre la media il rapporto dei positivi su 100.000 abitanti.

“In particolare – spiega il presidente della conferenza dei sindaci elbani per la sanità Angelo Zini – nella settimana dal 4 al 10 marzo la zona Elba si posiziona al secondo posto nell’azienda in quanto a tasso negativo in tale rapporto. Nell’ultima settimana di febbraio e nella prima di marzo, vale a dire negli ultimi 14 giorni, abbiamo avuto sull’isola 327 casi di positività al virus. Dal 1 di gennaio di quest’anno al 10 marzo le situazioni di contagio sono state complessivamente 2874,mentre dal 1 marzo 2020, quando è iniziata la pandemia, i casi totali sono stati 4641. Questo evidenzia il fatto che in questa prima parte del 2022 si è registrata una recrudescenza nel numero dei contagi . A ieri i positivi presenti sul territorio erano 362”.

La situazione è comunque sotto controllo.

“L’aggressività di questi casi – aggiunge il primo cittadino di Portoferraio – non evidenzia grosse problematicità dal punto di vista sanitario tant’è che, anche a livello regionale, c’è una lenta, ma importante riduzione del numero di letti occupati ed anche nelle terapie intensive”.

Confortanti sono invece i dati sotto l’aspetto vaccinale.

“Sotto questo aspetto – conclude Angelo Zini – la nostra situazione è molto positiva perché, per quanto riguarda la dose booster, abbiamo raggiunto una percentuale dell’85% che ci pone al primo posto in tutta l’Asl Toscana Nord Ovest, nella quale la percentuale media è dell’82%.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

“Il ripascimento a Magazzini ha danneggiato le tamerici”

La denuncia di Legambiente: "L'intervento poteva essere realizzato rispettando gli alberi"

Masso alla Quata: tetto in eternit è crollato e pericoloso

Legambiente a Comune di Campo e Parco: intervenire subito e mettere in sicurezza

Resta il divieto di accendere fuochi fino a fine mese

Rischio incendi per la carenza di piogge e per il forte vento. Alzato livello di allerta