Le iniziative del Foresi per il Giorno della Memoria 2023

Tutti gli appuntamenti dei licei, classico, scientifico e delle Scienze Umane

Anche quest’anno l’I.S.I.S. Foresi contribuirà alla commemorazione delle vittime della Shoah, dell’infamia delle leggi razziali, nonché di tutti i deportati (militari, politici, rom e sinti, omosessuali, testimoni di Geova) nei campi di concentramento e di sterminio del Reich nazista e dei territori occupati. Le iniziative previste per il Giorno della Memoria 2023 coinvolgono i Licei classico, scientifico e delle Scienze Umane.
Al Grigolo le Quinte classico e scientifico saranno impegnate, dalle 10 alle 13, in una lezione di riflessione e approfondimento storiografico dal titolo “Discriminare, deportare, annientare”: attraverso video-testimonianze di sopravvissuti ai campi di annientamento (Shlomo Venezia, Tatiana Bucci, Marcello Martini e Primo Levi), cinegiornali e film di propaganda gli studenti verranno coinvolti nella ricostruzione delle tappe che dall’ascesa dell’antisemitismo moderno portarono, nella Germania nazista prima e nell’Europa occupata poi, alla deportazione e all’annientamento di milioni di persone, senza trascurare il ruolo svolto dall’Italia fascista e dalla specificità del razzismo italiano. Al termine dell’ascolto delle video-testimonianze gli studenti assisteranno alla rielaborazione teatrale dei temi affrontati dal laboratorio “Le Perle dell’Arcipelago” coordinato dalla prof.ssa Ilaria Chirici.
Le Terze scientifico saranno in collegamento a partire dalle 9,15 con la diretta streaming dal Teatro della Compagnia di Firenze del Giorno della Memoria 2023 della Regione Toscana. L’evento al quale il Foresi partecipa ogni anno, organizzato dagli storici e delle storiche del Museo della Resistenza e della Deportazione di Prato, intreccerà narrazione storica, testimonianze di discriminazione, di deportazione e sopravvivenza al lager.
A Salita Napoleone le classi del Liceo delle Scienze umane, dalle 10 alle 12, ascolteranno gli interventi da remoto su storia, memoria, Shoah e cittadinanza del prof. Gianfranco Pasquino, politologo dell’Università di Bologna e del prof. Andrea Romano, già parlamentare nonché storico dell’Università Tor Vergata di Roma. Al termine degli interventi la Quarta A Scienze Umane coinvolgerà tutte le classi in un esperimento di role playing sulle leggi razziali del 1938, simulando l’espulsione dalle aule delle vittime della discriminazione. Infine gli studenti raggiungeranno il piazzale De Laugier per un flash mob della memoria.
Istituto Statale d’Istruzione Superiore “R. Foresi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Incontri formativi della conferenza zonale per l’istruzione

Il terzo appuntamento alla scuola per l’Infanzia ‘Tonietti’ dal titolo ‘Il diritto al gioco’

L’istituto Foresi in finale alle Olimpiadi di Matematica

La scuola elbana rappresenterà la Provincia di Livorno alle finali nazionali di Cesenatico

Finanziamenti di 12 Milioni dal Pnrr per il polo scolastico

Le risorse per il progetto saranno erogate alle Regione dal Ministero dell'istruzione.