/le foto

L’Alberghiero Foresi e il progetto “La forma del cibo”

Quattro giorni di formazione per i ragazzi delle quinte. Il resoconto

Il 24 marzo 2022 si è concluso il progetto “La forma del cibo” che l’Istituto Alberghiero Foresi ha realizzato in collaborazione con il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Coordinato dal prof. Gino Guglielmi, con la collaborazione del prof. Gennaro Bellomo e della prof.ssa Fortuna Sarappa, il progetto ha coinvolto le classi IV ENO e V ENSA e si è svolto in quattro giornate, coronate da un evento di degustazione di piatti del territorio cucinati sotto la guida dello chef Marco Olmetti, dell’Osteria Pepenero di Portoferraio, scelto dall’ente Parco. Dopo una prima giornata di formazione in aula sugli obiettivi e i contenuti tecnico-disciplinari, la seconda giornata ha visto le classi coinvolte confrontarsi direttamente con le materie prime. Gli alunni sono stati coinvolti nella ricerca di ingredienti per preparare i piatti dell’evento conclusivo con un’uscita presso l’orto a Km 0 “Da Biagio” a Schiopparello e alla Cooperativa Acli Pesca di Campo nell’Elba, dove hanno selezionato il pescato da cucinare. In questo modo si sono confrontati direttamente con la filiera produttiva del territorio rispettando un approccio alla realizzazione dei piatti ispirato alla sostenibilità. Dopo una terza giornata, in cui è stata avviata la preparazione dei piatti con la supervisione del prof. Bellomo, il quarto giorno ha avuto luogo l’evento di degustazione con la partecipazione dello chef Olmetti e il servizio dei ragazzi di Sala guidati dalla prof.ssa Sarappa. Si dichiara entusiasta dell’esperienza lo stesso chef Marco Olmetti, alla guida della cucina di uno dei luoghi della ristorazione del centro storico di Portoferraio che più investono nella ricerca culinaria ed enologica e nella valorizzazione dei prodotti locali, il Pepenero. Olmetti ha sottolineato come un progetto così organizzato sia una risposta virtuosa alla crescente domanda di interazione positiva fra la scuola e le imprese dei settori ristorazione e alberghiero elbani. Un’interazione positiva che il Foresi intende consolidare e allargare, ha dichiarato la Dirigente Scolastica prof.ssa Alessandra Rando, aggiungendo che “La forma del cibo” viene realizzato in sinergia con il PNAT a cadenza annuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

“Orienta il tuo futuro”: l’istituto Alberghiero Foresi a Livorno

I ragazzi hanno realizzato un piatto tutto elbano, compreso l'abbinamento del vino

“Il plesso di Salita Napoleone versa in situazione critica”

di Studenti in Consiglio di Istituto e Consulta Provinciale degli Studenti

SCRIPTA LEGAMVS, menzione speciale per il Liceo Classico

In un video l'epigrafe latina su un altare del II secolo d.C. ritrovata a Seccheto nel 1889