/ le foto

Porto Marina di Campo, i gestori incontrano i diportisti locali

L'incontro è stato molto partecipato, molte le domande e le curiosità dei residenti

Il 24 Marzo si è svolto il primo incontro tra la nuova concessionaria, IGIENE SERVICE s.r.l., e i diportisti campesi per la gestione del porto di Marina di Campo.

Numerosa la presenza dei partecipanti alla riunione, svoltasi, presso il bar Mach1 dell’aeroporto di La Pila, in un clima cordiale e costruttivo, servito a dissipare i dubbi e la curiosità dei diportisti residenti.

Presente il Sindaco Arch. Davide Montauti, che ha presieduto l’incontro e infine augurato un buon lavoro a Igiene Service per la gestione, che da quest’anno segnerà un “passaggio storico” per il porto in quanto inizio di una nuova fase di miglioramento sia per i residenti che per i diportisti di passaggio nel lato turistico dell’area portuale.

Igiene Service ha presentato i programmi e le novità messe in campo per l’inizio della concessione e per il futuro: a partire da una promessa di maggiore ordine negli ormeggi, un servizio di tutela per i residenti che spesso non erano sicuri di ritrovare i propri posti barca una volta rientrati, più controllo nel massimo delle possibilità degli operatori per eliminare “l’ormeggio selvaggio”, pulizia dei fondali e un miglioramento estetico del porto. “Aggiungeremo una migliore e chiara cartellonistica e numereremo i moli per aumentare l’organizzazione e la chiarezza all’arrivo” rispondono i gestori ai dubbi segnalati dai residenti riguardo alla confusione tra ormeggi clandestini e tender che spesso danneggiano le altre imbarcazioni.

Inoltre Igiene Service annuncia che venerdì 8 Aprile dalle ore 08:00 fino alle ore 14:00 in collaborazione con il Comune, la Pro-loco e numerose associazioni di diving è stato organizzato un evento di pulizia dei fondali del porto.

Una risposta a “Porto Marina di Campo, i gestori incontrano i diportisti locali

  1. Cosa deve fare un non residente,ma che viene da una vita all’Elba per avere un posto barca? C’è un controllo sul corretto uso dei posti barca? Il mare dovrebbe essere a disposizione di tutti, come la spiaggia a costi ragionevoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

La Marina di Porto Azzurro al Dubai International Boat Show

Un’occasione per fare conoscere l’eccellenza dell’offerta yachting della Regione Toscana

Il porto di Marina di Campo sarà gestito dai privati

La gestione affidata per 12 anni ad una società elbana. Il commento del sindaco