Una mostra per scoprire le meraviglie del Santuario ‘Pelagos’

di Parco Nazionale Arcipelago Toscano

Una mostra per scoprire le meraviglie del Santuario per la Protezione dei Mammiferi Marini ‘Pelagos’
Isola d’Elba. In occasione della manifestazione SEIF 2024, organizzata dalla Fondazione Acqua dell’Elba dal 28 al 30 giugno prossimi, sarà allestita a Marciana Marina, Isola d’Elba – a cura del Parco Nazionale Arcipelago Toscano – una mostra che permetterà di scoprire il Santuario ‘Pelagos’, una delle più grandi aree di protezione marina europee che tutela, oltre a balenottere, capodogli e delfini, circa 8.500 specie di animali marini.

L’esistenza di un’area di tutela nata da un accordo transnazionale fra 3 diversi paesi – Italia, Francia e Principato di Monaco – rispecchia pienamente il tema che SEIF svilupperà quest’anno: tutti gli eventi ruoteranno infatti intorno alle ‘Connessioni’ con l’obiettivo di celebrare l’importanza di tutte le relazioni economiche, ambientali, culturali e sociali che il mare ha nel tempo permesso di sviluppare’.

All’interno della mostra, alcuni pannelli di grandi dimensioni, popolati da immagini e testi, offriranno ai visitatori una panoramica sull’area protetta dal Santuario e sui cetacei che vivono abitualmente nel suo mare, con particolare riguardo a quelli che nuotano nelle acque dell’Arcipelago Toscano.

I pannelli daranno informazioni sulle specie e le loro caratteristiche ma anche sulle minacce che gravano sulla loro conservazione: i duemila chilometri di coste densamente popolate del Santuario generano una forte pressione antropica e, di conseguenza, la necessità di promuovere misure di protezione per i mammiferi marini e il loro habitat.

La mostra sarà corredata da un video che mostrerà i mammiferi marini nel loro ambiente naturale e arricchirà ulteriormente i contenuti proposti dai pannelli.

La mostra sarà inaugurata venerdì 28 giugno alle ore 17,00 e sarà aperta nei giorni 28-29-30 giugno, dalle 17:00 alle 20:00 e dalle 21:00 alle 23:00. In Viale Regina 33 Marciana Marina. Isola d’Elba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Marciana Marina diventa capitale dell’Isola delle tartarughe

20 e 21 luglio: arte, trekking, immagini e scienza alla scoperta della biodiversità dell’Elba

Tartarughe marine a Pianosa, è record: quarta nidificazione

Le tartawatcher di Legambiente trovano un altro nido nella spiaggia di Cala Giovanna