Il saluto del sindaco Nocentini a Don Antonio Mazzi

L'evento della Fondazione Exodus. Don Antonio ha battezzato la figlia di due educatori

Il sindaco di Portoferraio Tiziano Nocentini ha partecipato sabato 22 giugno all’evento finale della tre giorni elbana che don Antonio Mazzi ha dedicato alla formazione dei giovani di Educatori Senza Frontiere della “sua” Fondazione Exodus. Nella comunità della Mammoletta, situata in località Fangati, nel territorio del Comune di Portoferraio, il sindaco ha voluto portare il suo saluto istituzionale a Don Mazzi, ringraziandolo e congratulandosi con lui e con Marta e Stani, storici coordinatori della struttura, per il grande ed encomiabile lavoro svolto a servizio della comunità e per l’importanza di continuare a mantenere una struttura come questa sul territorio dell’isola d’Elba.

Al termine del saluto conviviale, il sindaco ha assistito nell’anfiteatro dedicato alla memoria di Giorgio Faletti allo spettacolo allestito dai giovani di Educatori Senza Frontiere, che ha dato inizio alla celebrazioni dei 40 anni di Exodus.

Nell’occasione, Don Antonio Mazzi ha battezzato una bambina figlia di due educatori, partorita lo scorso anno proprio alla Mammoletta. Al termine dello spettacolo e della tre giorni di formazione, il gruppo degli Educatori Senza Frontiere è ripartito verso le proprie destinazioni, nelle comunità di accoglienza  sparse in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Fotonotizia: la strada di Via della Regina chiede aiuto

Un nostro lettore: "speriamo che con la nuova amministrazione venga sistemata"

Atti vandalici alle Ghiaie, la denuncia del Comune

Danneggiate altalene e scivoli, la segnalazione del personale della Cosimo de' Medici

“Nessun disagio a seguito della chiusura della Calata”

Il sindaco: "Qualcosa cambierà l'anno prossimo, sabato sopralluogo sul traffico portuale"