Parcheggio Capo Bianco: si chiude il processo , tutti assolti

Gli accusati erano Mauro Parigi, Giuliano Pardi e i coniugi Enrico Cioni e Raffaella Pucci

Il parcheggio di Capo Bianco (foto de Il Tirreno)

Tutti assolti nella vicenda giudiziaria che riguardava il parcheggio di Capo Bianco a Portoferraio. Lo annuncia il Tirreno nella sua edizione di venerdì 21 giugno.  L’accusa era di abuso d’ufficio e falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici per l’architetto Mauro Parigi, già tecnico del comune di Portoferraio,  mentre per aver violato vincoli paesaggistici e realizzato opere in assenza di autorizzazioni erano accusati l’imprenditore Enrico Cioni, la di lui moglie Raffaella Pucci e il tecnico progettista Giuliano Pardi. Per tutti l’assoluzione è con formula piena, in pratica non hanno commesso alcun reato. I fatti risalgono al 2015.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Cocaina, mannaia e mazza da baseball in auto. Denunciato

Il report settimanale dei controlli dei carabinieri sul territorio elbano anche di notte

Richiamo al rispetto delle normative sui rifiuti pirotecnici

Esa segnala che all’interno di materiale ingombrante trovati rifiuti pericolosi

Scontro fra due barche al largo di Morcone 4 persone a bordo

Interviene la Guardia Costiera, sono in corso indagini per le cause dell'accaduto