Assessori esterni, scelte obbligate in caso di gravi difficoltà

di Luigi Lanera *

Le polemiche che in questi giorni hanno invaso i blog locali in merito alla decisione del nuovo sindaco di Portoferraio, Tiziano Nocentini, di affidare gli incarichi di assessore a persone esterne alla lista presentata alla cittadinanza, trova il mio assenso per alcuni motivi che ritengo importati . Il primo consiste nel fatto che se un assessore a cui ho affidato un compito non lo svolge con risultati soddisfacenti per il programma presentato alla popolazione, il sindaco lo può licenziare e sostituirlo immediatamente con altra persona più competente visto che viene retribuito con i soldi dei cittadini. Il secondo motivo è la competenza che soprattutto in certe situazioni di gravi difficoltà di amministrazione si rende obbligatoria tale scelta. Il terzo è non ultimo e‘ la compattezza della squadra del sindaco che cadrebbe in pericolo se un membro fosse stato scelto come assessore e poi gli venisse tolto l incarico per risultati insoddisfacenti.  In tal caso avremmo una o più persone all interno dell amministrazione con qualche mal di pancia …      In conclusione anche il sottoscritto,  durante la campagna elettorale del 2019 , espresse la stessa idea di avvalersi di assessori esterni .  Forza Tiziano …….. non ti curar di loro ma guarda e passa .      Luigi Lanera *Fdi

2 risposte a “Assessori esterni, scelte obbligate in caso di gravi difficoltà

  1. Jacopo Rispondi

    A pro dei lettori, ho tradotto in italiano leggibile quello che ha scritto Lanera:
    Le polemiche che in questi giorni hanno invaso un blog locale in merito alla decisione del nuovo sindaco di Portoferraio, Tiziano Nocentini, di affidare gli incarichi di assessore a persone esterne alla lista presentata alla cittadinanza, trovano il mio dissenso per alcuni motivi che ritengo importanti.
    Il primo consiste nel fatto che se un assessore a cui è affidato un compito non lo svolge con risultati soddisfacenti per il programma presentato alla popolazione, il sindaco lo può licenziare e sostituirlo immediatamente con un’altra persona più competente, visto che viene retribuito con i soldi dei cittadini.
    Il secondo motivo è la competenza, che soprattutto in certe situazioni di gravi difficoltà di amministrazione rende obbligatoria tale scelta.
    Il terzo e non ultimo è la compattezza della squadra del sindaco, che verrebbe a trovarsi in pericolo se un membro fosse scelto come assessore e poi gli venisse tolto l’incarico per risultati insoddisfacenti. In tal caso avremmo una o più persone all’interno dell’amministrazione con qualche mal di pancia…
    In conclusione, anche il sottoscritto, durante la campagna elettorale del 2019, espresse la stessa idea di avvalersi di assessori esterni.
    Forza Tiziano! Non ragionam di lor / ma guarda e passa (la citazione corretta è questa; dall’Inferno, canto III).
    Luigi Lanera, Fdi

    17 Giugno 2024 alle 16:49

  2. Renzo Rispondi

    Sig. La Nera, non è che anche ambisce ad una poltrona da assessore esterno… data la Sua esperienza politica anche Lei potrebbe essere di aiuto al Sindaco Nocentini, come gli altri 3.

    17 Giugno 2024 alle 15:10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati