Alla nuova politica chiediamo di dedicare tempo alla sanità

di Comitato Elba Salute - Francesco Semeraro

Leggiamo dei 27 infermieri assunti dall’ASL Nord Ovest ma NESSUNO destinato all’Elba anzi, per coprire la carenza di operatori infermieristici e oss, si parla di prolungare l’orario contrattuale del personale infermieristico (straordinario) e di assistenza, così avremo pochi infermieri ( medici no perché di quelli che vengono qui effettuano un tocca – guadagna come uno sceicco e fuggi senza incidere sulle lunghe liste di attesa) che seppur volenterosi saranno sempre più stanchi e affaticati mentre il paziente, considerata la sua fragilità, avrebbe bisogno sempre di personale al TOP della condizione.

Leggiamo anche della super nomina di un chirurgo stanziale promosso a Direttore facente funzione del pronto soccorso e della chirurgia senza precisare che fra poco tempo il nostro pronto soccorso funzionerà solo se verranno medici da fuori a tamponare la situazione perché a quanto pare l’unico medico aziendale fisso rimasto fra non molto lascerà la medicina di urgenza e quindi il pronto soccorso. Comunque è fantastica la nomina a “Generale” di un ufficiale semplice senza avere soldati fissi da comandare (solo la chirurgia ha per ora un medico fisso in aiuto). Quindi ci chiediamo come può garantire la sicurezza e l’emergenza e le varie consulenze e i continui accessi e gli interventi chirurgici e gli ambulatori di chirurgia?

Alla Regione, ASL e alla nuova Politica chiediamo: in tutto questo affanno di nomine e di incarichi apicali sanitari e politici a cui stiamo assistendo, qualcuno si sta preoccupando dell’inizio della stagione estiva e dell’assenza di figure fisse e determinanti per la sanità come il cardiologo, nefrologo, endocrinologo, chirurghi, internisti, (ricordiamo che in medicina generale, cuore pulsante di un ospedale, fra poco rimarranno in 4)?

Signori dei palazzi del potere vi rendete conto che in pronto soccorso non c’è quasi più personale sanitario? Come pensate di affrontare questa stagione estiva? I Sindaci dell’Elba, le Associazioni turistiche, gli Albergatori si rendono conto di queste conosciute mancanze e che questa situazione sanitaria può creare drammi non indifferenti?

Alla nuova politica di Portoferraio chiediamo di dedicare qualche minuto anche alla sanità tanto difesa e sostenuta in campagna elettorale e anche perché si era convinti che insieme al trasporto marittimo queste fossero le priorità di questa nuova Amministrazione per affrontare in sicurezza la stagione estiva e il futuro sanitario degli Elbani.

Comitato Elba Salute.

(Francesco Semeraro)

Una risposta a “Alla nuova politica chiediamo di dedicare tempo alla sanità

  1. Renzo Rispondi

    Caro Francesco Semeraro, fino a che l’Elba non avrà un comune unico nessuno rispetterà le esigenze degli elbani, veda cosa succede per la continuità territoriale. È la stessa cosa. Se non si mobilitano tutti gli elbani insieme non succederà mai niente di nuovo.

    15 Giugno 2024 alle 12:47

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati