“Se mi volete esiliare, per favore mi mandate all’Elba?”

Fanno discutere le parole del sindaco di Terni Bandecchi. La storia e i suoi risvolti

L’Elba è diventata luogo comune anche per chi cerca un esilio come quello di Napoleone? E’ quello che viene da pensare dopo le dichiarazioni del sindaco di Terni Stefano Bandecchi.

“Se mi volete esiliare, per favore mi mandate all’Elba? Perché vorrei fare lo stesso percorso di Napoleone”:  Bandecchi ha replicato con un video su Instagram alle polemiche legate alle sue parole in Consiglio sulla violenza di genere, e riportate da tutte le agenzie e dai principali giornali nella giornata di martedì 23 gennaio.

Non ci sentiamo di commentare le sue parole, che suonavano più o meno come «un uomo normale guarda il culo di una donna e se può ci prova», ma lo ringraziamo se non altro per la pubblicità implicita che fa all’isola e al suo ospite più noto, appunto l’Imperatore.

Per strappare un ultimo sorriso da questa vicenda decisamente disdicevole come contenuti, in copertina vi mostriamo un fotomontaggio fatto proprio da Bandecchi sulla sua pagina instagram, che lo vede al posto di Napoleone nella locandina del film di Ridley Scott. A voi i commenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Sindaci da Mattarella, Zini: “Riconosciuta l’insularità”

Il sindaco di Portoferraio: "da parte del ministro la promessa dell’impegno del Governo"