Nautica, un nuovo travel-lift per i cantieri navali ESAOM

Permetterà l’alaggio di imbarcazioni fino a 35 metri. Una grande opportunità per l'Elba

Ancora sviluppo per l’azienda, un nuovo travel-lift MBH 240 permetterà l’alaggio di imbarcazioni fino a 35 metri, aggiungendosi al recente acquisto del travel-lift MBH880t utilizzato per la movimentazione di yacht fino a 65 m.

Importante nuovo tassello nel percorso di espansione del cantiere navale ESAOM dell’Isola d’Elba che rinnova il parco dei mezzi di sollevamento con l’azienda Cimolai Technology.

Un ulteriore passo per ESAOM e una grande opportunità per l’Isola d’Elba e Portoferraio, mirata allo sviluppo della nautica, un settore in continua crescita ed evoluzione di grande valore per un territorio che deve fare d’insularità un punto di forza.

Il nuovo travel-lift, affianca quello esistente collaudato nel 2022 da 880 ton, tuttora tra i travel-lift più grandi in Europa in un cantiere di refit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

100 vittorie consecutive per il runner elbano Aldo Allori

La vittoria alla mezza Maratona di Scandicci dedicata agli operai morti sul lavoro

Una nuova dottoressa elbana in Medicina e Chirurgia

La portoferraiese Diletta Solari si è laureata a Cagliari con 110 e lode e menzione speciale

Nina Gattoni: dall’Elba a Neverland, l’isola che non c’è

Per l'allieva di Danzamania lo scorso 17 febbraio il debutto nel musical a Vercelli