/ LE FOTO

L’abbraccio dell’Elba a Flaviano Polato e la sua 126

Oltre 100 appassionati di rally si sono riuniti per ricordare le gesta del pilota

Una festa con piu’ di 100 appassionati del  Rallye Elba, ha avuto come ospiti d’onore Flaviano Polato e Valerio Gottardo,  indimenticabili piloti della “126” ad alcool etilico. L’occasione è stata quella di un libro che lo stesso Polato ha scritto per ricordare gli anni d’oro.
Flaviano Polato  e la sua fida Fiat 126 – raccontano gli organizzatori – ormai da quasi 50 anni calcano i rallies più importanti, dando spettacolo. Il pubblico, quello con il palato fino ne riconosce con affetto la passione e l’impegno che questo personaggio unico ci mette con il cuore. Il suo rapporto con l’Elba è sempre stato speciale,fin dalla sua prima partecipazione dove nel pomeriggio dopo essersi sposato la sera stessa è partito per affrontare il rally”.
La serata ha avuto ospiti illustri come l’appassionassimo Sindaco di Capoliveri Walter Montagna,la famiglia Niccolai (impossibile non ricordare Elio),i collegamenti telefonici del Presidente dell’Aci Livorno Marco Fiorillo e di Aci Livorno Sport Luciano Fiori ad impreziosire l’evento. Oltre 100 persone tutte assieme piloti,ufficiali di gara ed appassionati,un mix rarissimo tra presente e passato”.

Una risposta a “L’abbraccio dell’Elba a Flaviano Polato e la sua 126

  1. Maurizio Gazzabin Rispondi

    Grandissimo Flaviano, complimenti e in bocca al lupo per ogni futuro successo.

    17 Gennaio 2024 alle 19:46

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Race-Elba il ritrovo organizzato dalla scuderia Elbana

Presentato il programma della stagione 2024 e il libro del noto pilota Flaviano Polato

Tiziano Siviero ha organizzato il percorso del Rally d’Italia

Il campione lotta ancora contro i postumi dell'incidente. Potrebbe essere presto a casa

Bettini-Acri: “Sesti? E’ come una vittoria, nel nome di Anna”

La dedica alla Onlus "I sogni di Anna" e la vittoria nel trofeo in memoria di Caselli