/ GUARDA IL VIDEO

Emergenza abitativa, ancora una puntata elbana sulla RAI

La trasmissione "Storie Italiane": "Tutte cose documentate, perchè nessuno interviene?"

In molti, dopo l’ennesima puntata della rubrica RAI “Storie Italiane” dedicata a fatti accaduti all’isola d’Elba, avranno pensato: “Ma la RAI ce l’ha con Portoferraio?”

Purtroppo l’emergenza abitativa fa notizia, e l’emittente di Stato si sente in dovere di documentare quello che accade nel capoluogo elbano. Un’altra storia, quella andata in onda questa settimana, è quella di Rossella, che racconta fra l’altro “I miei tre figli ed io siamo senza casa, dovrei restituire la casa dove mi trovo ora ma non so dove andare”.

Mentre rimandiamo chi non avesse visto la trasmissione (che ha oltre un milione di spettatori in media al giorno) al video che vi alleghiamo di seguito, non possiamo ignorare alcune sottolineature fatte da giornalisti ed ospiti della trasmissione. Si continua a parlare di uffici che non rispondono, di relazioni degli assistenti sociali che vengono ignorate, ed altro. “Stiamo denunciando dei fatti gravissimi – dice la conduttrice di Storie Italiane Eleonora Daniele – siamo una trasmissione di servizio pubblico, e i nostri rilievi sono documentati. Perchè nessuno interviene?”

Ecco il video di “Storie Italiane”.

 

 

2 risposte a “Emergenza abitativa, ancora una puntata elbana sulla RAI

  1. Amedeo Anselmi Rispondi

    Il problema, il grosso scoglio non è l’ isola in sé stessa, ma è il modo di pensare degli elbani tutti . Daiana è già stata fortunata a trovare casa e a ” solo” 500 euro al mese. Normalmente non si trova nessuno che affitta la casa e se lo fanno è soltanto da ottobre fino a maggio, poi affittano ai turisti a prezzi esorbitanti per i restanti mesi. Il prezzo di affitto và da un minimo di 500 euro a 1000 euro, naturalmente luce, gas e riscaldamento escluso.
    Questi furboni evadono, nella maggior parte dei casi, anche le relative tasse , perché sono incassi in nero, senza contratto e/ o ricevute.
    Ma non era meglio con il vecchio ” equo canone” .
    Saluti gente e ricordatevi che al peggio non c’ è mai fine.
    Amedeo

    16 Gennaio 2024 alle 14:52

  2. MASSIMO Rispondi

    Non si capisce perché non intervistano mai il sindaco o qualche assessore. Bisognerebbe ascoltare anche le loro campane.

    14 Gennaio 2024 alle 9:38

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Barlume 12: aperti i casting per attori e figurazioni speciali

Al via le selezioni per la dodicesima stagione della celebre saga girata all’Isola d’Elba

I Delitti del BarLume, in arrivo la terza e ultima puntata

Venerdì 26 gennaio andrà in onda “Sopra la panca”. I saluti di Alessandro Benvenuti

Delitti del Barlume, venerdì 12 “Il pozzo dei desideri”

Va in onda la prima puntata delle tre della undicesima serie. Lo spoiler di Benvenuti