/ PORTOFERRAIO

“Scesa in campo di Nocentini apre nuova stagione politica”

"La strada è ancora lunga, ci sono otto mesi per costruire il percorso e la squadra"

“Con la discesa in campo di Tiziano Nocentini si apre una nuova stagione della politica”. A parlare è Claudio De Santi, giĂ  sindaco di Rio nell’Elba e assessore della giunta Ferrari a Portoferraio.
Non è una candidatura anomala quella di Nocentini?, abbiamo chiesto a De Santi a commento dei fatti delle ultime ore.
No, semmai da parte sua è una grande assunzione di responsabilità e un atto d’amore verso la sua città. Tiziano non aveva certo bisogno di complicarsi la vita , ma le motivazioni espresse al momento della sua candidatura parlano chiaro sullo spessore della persona di cui stiamo parlando.

Ci sono secondo lei le condizioni per arrivare fino in fondo?
Credo proprio di si. La strada aperta dalle dichiarazioni di Mario Ferrari, ultimo sindaco di centrodestra di Portoferraio, traccia a mio avviso la direzione giusta. Ferrari, oltre a indicare giustamente nella imprenditorialitĂ  una delle caratteristiche che avrebbe dovuto possedere il nuovo sindaco, ha ricordato la inderogabile necessitĂ  per un primo cittadino di avere al suo fianco una squadra affidabile, fidata e competente. Su questo si dovrĂ  lavorare.

Il percorso però è ancora lungo, e da qui alla primavera del 2024 Nocentini dovrà inevitabilmente fare i conti con le influenze della politica…
A mio avviso è il contrario. In passato, nella scelta dei candidati, si era stati troppo spesso sottoposti agli umori e alle simpatie della politica per fare le scelte necessarie e quasi sempre tutto questo sfociava in inevitabili spaccature. Oggi la disponibilità di un uomo dello spessore e delle capacità di Tiziano Nocentini rovescia la prospettiva, e i partiti ne prenderanno atto, casomai affiancandolo nell’indicare la strada giusta per investimenti e scelte strategiche sul territorio.

Secondo lei, dunque, Nocentini è il sindaco ideale per Portoferraio?
Credo sia la miglior candidatura possibile. Sono abituato a scegliere il meglio, per me, la mia famiglia la mia azienda e quindi anche per il mio paese, l’Italia, al di lĂ  di tutto e tutti,  e il percorso professionale e di vita di Tiziano è una garanzia in questo senso. Non è piĂą tempo di scelte bilanciate. Per questo avrĂ  il mio personale appoggio e la mia totale disponibilitĂ . Nello stesso tempo, so che la squadra è tutto e che la partenza amministrativa giusta è l’unica possibilitĂ  di futuri successi. Dovremo quindi lavorare per la costruzione di questo percorso: ci sono otto mesi di tempo per farlo. Nei prossimi quattro verrĂ  formata la squadra. Negli altri penseremo alle cose da fare. Con sinceritĂ  verso gli elettori. Partendo  – e modificandole –  dalle carenze e le difficoltĂ  non superate dell’ultimo quinquennio. Per ora godiamoci la fortuna di questa importante disponibilitĂ  che farĂ  piĂą marciare sui contenuti amministrativi che sulle polemiche, con una buona dose di ottimismo che non guasta mai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Tiziano Nocentini e il suo “caffè” nel centro storico

"Al centro storico assessorato dedicato". Prossimo appuntamento lunedì 22 all'ospedale

“Un caffè con Tiziano”, l’appuntamento di Schiopparello

Gli argomenti discussi. Prossimo appuntamento sabato 20 aprile nel Centro Storico

Tiziano Nocentini, l’apertura della campagna elettorale

Inaugurata la sede di "Portoferraio c'è", nuove iniziative elettorali. Si parla di bilancio