la polemica

Porto di Rio, “Questa giunta segue la politica del cucchiaio”

Dopo la rinuncia, dura nota della minoranza consiliare sull'operato del sindaco

Umberto Canovaro capogruppo di minoranza a Rio

E’ davvero singolare leggere nel comunicato nel quale si annuncia la rinuncia del privato alla proposta di project financing sul porto di Rio Marina, che il Sindaco accampi la causa ad un “ clima sfavorevole che si è creato attorno alla proposta”, citando sia le critiche mosse dalle minoranze che dall’Autorità Portuale,quando invece dovrebbe intonare il mea culpa per il fatto di mettere sempre in campo procedure dalle premesse sconclusionate e difficilmente attuabili. Cosa che è successa altre volte nel passato, e ultimamente con il recente primo appalto degli Spiazzi, annullato al privato vincitore perché legato da parentela con un ex funzionario (romano) scelto direttamente dal Sindaco. Vogliamo parlare poi della concessione della Casa del Pescatore a Bagnaia, anche questa rinunciata? Vogliamo parlare della pletora di segretari comunali e funzionari vincitori di concorso, che appena annusata l’aria, sono fuggiti a gambe levate? Dobbiamo continuare o basta così? Il fatto è che questa Giunta pasticciona ed inefficace, non ha le dritte giuste per governare anche un piccolo comune come Rio: pensano che due balli in piazza e tre alberi di Natale “facciano primavera”. Fortunatamente i cittadini se ne stano accorgendo, e non solo essi. Fortunatamente è stato evitato che il porto fosse dato via per trent’anni ad un tozzo di pane. E non è vero, come dice il Sindaco, che adesso “non ci lamentiamo se gli investitori portano altrove le loro risorse”: gli investitori, sono sempre tutti bene accettati da questa comunità. Basta adottare le procedure giuste, basta non stare mai sul filo del rasoio come questa Giunta ci ha dimostrato in innumerevoli occasioni. Il fatto è che seguono la politica del cucchiaio: non ne infilano una per bene!
Marcello Barghini Cinzia Battaglia Umberto Canovaro Fortunato Fortunati Mirco Giordani
VIVIRIO
TERRA NOSTRA
TERRA NOSTRA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Revocato la seconda giornata di sciopero dei benzinai

Da giovedì mattina pompe aperte, i commenti dei sindacati e delle associazioni

Muore a Firenze il fondatore di Beyfin: Luciano Niccolai

Molto conosciuto all'Elba aveva una casa e un albergo a Marciana Marina

Diciottenne denunciato per guida in stato di ebbrezza

Il neopatentato fermato nel weekend dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile