Controlli a tappeto dei carabinieri per il ponte di Ognissanti

In una sera controllate 84 persone, 7 veicoli , 7 esercizi e 34 obiettivi sensibili

I Carabinieri della Compagnia di Portoferraio hanno predisposto diversi servizi esterni a largo raggio per monitorare, oltre i centri principali, anche le zone più isolate dell’isola. in occasione del forte afflusso turistico sull’isola per il ponte di Ognissanti, con l’impiego di tutte le Stazioni Carabinieri del territorio e la collaborazione del Nucleo Operativo e Radiomobile, per garantire un’adeguata cornice di sicurezza ed un efficace controllo del territorio, soprattutto in orario notturno anche al fine di accrescere il senso di sicurezza nella cittadinanza, anche in linea con le indicazioni della Prefettura di Livorno. I controlli sono stati rivolti principalmente alla verifica del rispetto delle norme che disciplinano la circolazione stradale, al contrasto al traffico illecito di sostanze stupefacenti ed ai reati predatori.
In una sola serata sono state controllate 84 persone, 57 veicoli, 7 esercizi commerciali, 34 obiettivi sensibili, oltre alla verifica del rispetto delle prescrizioni da parte di alcuni soggetti sottoposti a misure di prevenzione e di sicurezza. Questo ha permesso di accertare violazioni per guida in senso vietato, eccesso di velocità e guida in stato di ebrezza alcolica. E proprio in questo ultimo caso i Carabinieri hanno denunciato un giovanissimo elbano il quale, sorpreso nel mezzo di una manovra spericolata, è stato fermato dalla pattuglia della Stazione Carabinieri di Marciana Marina, con l’ausilio di quella del Nucleo Operativo e Radiomobile. Il ragazzo, neopatentato e quindi obbligato ad avere un tasso alcolemico pari a zero, sottoposto all’alcoltest, ha fatto registrare livelli molto alti, quindi i carabinieri gli hanno ritirato la patente e lo hanno deferito all’Autorità giudiziaria . di Livorno.
E ancora i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, coadiuvati dal personale della Stazioni di Campo Elba e Portoferraio, hanno proceduto al controllo di due giovanissimi fratelli campani domiciliati nell’isola, trovandoli in possesso di quasi un etto di sostanza stupefacente del tipo hashish e marijuana, nonché di materiale atto alla preparazione ed al confezionamento di dosi da spacciare; i giovani sono stati denunciati in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria labronica e quanto trovato è stato sequestrato. Ed infine i carabinieri della Stazione di Porto Azzurro, nel corso di un controllo su un giovane fiorentino che aveva destato sospetti per i suoi atteggiamenti, hanno trovato che aveva circa 15 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Il ragazzo è stato segnalato all’Autorità Prefettizia quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Arresti domiciliari per un uomo di 36 anni nel comune di Rio

Ha violato il divieto di avvicinamento alla sua ex compagna. Le indagini dei carabinieri

Dal Governo proroga alla chiusura del Tribunale

Il provvedimento preso per Ischia, verrà esteso anche a Portoferraio e Lipari