L’appello della Fondazione Elba: “Smettere di fumare si può”

La conclusione del lavoro del 'Gruppo di mutuo aiuto antifumo', molti i partecipanti

Promosso dalla Commissione Sanità della Fondazione Isola d’Elba onlus con il patrocinio dell’USL Toscana Nord Ovest, si è riunito a Portoferraio per la decima edizione il Gruppo di mutuo aiuto antifumo, undicesimo appuntamento dall’inizio del progetto “Se fumi tu, fuma anche il tuo bambino”, iniziato nel febbraio 2017 e terminato lunedì 28 marzo 2022. Anche quest’anno l’iniziativa, come spesso è accaduto nel passato, ha avuto un buon riscontro dei partecipanti e risultati davvero ottimi.
“ Anche questa volta – spiegano gli organizzatori – nonostante le difficoltà legate alla pandemia, siamo
riusciti a svolgere l’intero corso in presenza, seppur rispettando le normative inerenti l’utilizzo delle
mascherine e l’esibizione del green pass, con la possibilità di stare insieme e condividere le emozioni di
questo difficile percorso, grazie a questo progetto che va avanti da 5 anni .”
L’andamento del corso è sempre molto personale e si alternano giorni semplici con altri più difficoltosi ma
che i partecipanti, spinti da una motivazione davvero forte, hanno affrontato in maniera ottimale e hanno,
fin dai primi difficili giorni, portato a casa un risultato decisamente positivo.
La dipendenza da nicotina affrontata nei gruppi, permette di condividere un difficile percorso di cambiamento che negli anni ha portato risultati sorprendenti sia per chi è riuscito a smettere a fine corso, sia consapevolezza e nuovi stimoli per chi ha partecipato ma non è riuscito, per il momento, nel risultato
sperato.
Il racconto e l’esperienza di chi ha partecipato negli anni precedenti ha sempre una valenza maggiore di
tante parole e racconti. Ci sono persone che, grazie anche a questi gruppi, possono, per esempio, raccontare di aver evitato circa 55 mila sigarette da febbraio 2018 ad oggi.
“ Chiunque può aspirare a raggiungere risultati importanti – hanno dichiarato i facilitatori del gruppo di
mutuo aiuto antifumo Matteo Balatresi e Franca Stampacchia – basta volersi bene e mettersi in gioco. Noi
siamo sempre ben felici di accompagnare tutti verso il traguardo, insieme! Un grande grazie a chi ha
partecipato e alla Fondazione Isola d’Elba Onlus Commissione Sanità che ci permette di aiutare gli altri .”
L’iniziativa è ancora più significativa considerando che molte famiglie si sono trovate costrette a vivere , a
causa delle normative e restrizioni per il covid – per molto tempo entro le mura domestiche con un aggravio
dei problemi che il fumo passivo può causare ai più giovani. Il prossimo gruppo sarà organizzato nel mese
di novembre 2022. Per chiunque volesse partecipare è possibile rivolgersi alla Fondazione Isola d’Elba
all’indirizzo fondazioneisoladelba@gmail.com .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.