78 anni fa, Portoferraio e il bombardamento di San Giuseppe

Aerei alleati colpirono pesantemente la città, 56 morti e 60 feriti. Il ricordo dai social

Il bombardamento del 19 marzo 1944

Suona strano ricordarlo proprio oggi che ci sono di nuovo immagini di guerra nelle nostre case, chissà che effetto farà ai nostri lettori più anziani. Eppure per Portoferraio il 19 marzo – San Giuseppe – è una data da non dimenticare. Il 19 marzo 1944  alle ore 11,30 di domenica  – ricorda Luca Bellosi sulla sua pagina Facebook – ci fu un  bombardamento, chiamato dai Portoferraiesi il bombardamento di San Giuseppe. Fu eseguito da 36 apparecchi bombardieri alleati, seguiti da 8 caccia. Le zone colpite furono il Porto la Calata , Porta a Terra , il palazzo dell’APE, il Cinema Moderno,le prime di palazzine di Via Ninci, lo scalo di alaggio, il garage del Lorenzi, San Rocco, gli Altesi nuovi , gli Altiforni  e per finire il cimitero dei Bianchi. Quel giorno le vittime furono 56 , con 60 feriti. Una delle pagine di storia più tristi per l’Elba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Un volume dedicato a Francesco Bosi, “una pietra angolare”

La presentazione lunedì 2 maggio in Regione nella sala Gonfalone del Palazzo del Pegaso

Le commemorazioni del 25 aprile nel comune di Rio

Corone d'alloro presso i Monumenti dei Caduti di Rio Marina, Rio nell'Elba e Cavo

La maratona di Roma per mantenere la promessa ad Alba

Gianni Tacchella ha portato con sè la maglia della giovane campese scomparsa