Portoferraio

Autorità Portuale, un impiegato a tempo pieno all’Elba

Aperta la selezione. Il termine per la presentazione delle domande scade il 22 aprile

Prende corpo uno degli impegni concordati dall’amministrazione comunale con l’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno settentrionale relativamente ai porti dell’isola d’Elba. L’autorità di sistema portuale ha infatti bandito una selezione pubblica per titoli ed esami finalizzata alla formazione di una graduatoria per procedere all’assunzione di un’unità di terzo livello professionale nel settore tecnico che sarà destinata specificatamente all’Ufficio Amministrativo decentrato di Portoferraio. L’inserimento nell’organico avverrà con contratto di lavoro dipendente a tempo pieno e indeterminato. Per partecipare alla selezione sono richiesti il possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado – di durata quinquennale – di geometra o perito edile (o corrispondente diploma rilasciato da istituti tecnici ‘Costruzione, ambiente e territorio), della patente B e di un’ esperienza di lavoro in qualità di dipendente pubblico o privato, o in qualità di libero professionista, per almeno un anno, con mansioni di natura tecnica nel campo della manutenzione o realizzazione delle opere civili. Il termine per la presentazione delle domande scade alle 13 del 22 aprile 2022.

“Questa nuova professionalità – spiega il sindaco Angelo Zini – sarà impiegata stabilmente nell’ufficio dell’autorità portuale presente nella nostra città all’interno del palazzo ex Cromofilm che sarà aperto tutti i giorni garantendo così una presenza permanente dell’autorità di sistema portuale sul nostro territorio. E’ un passaggio importante perché darà modo all’ente di essere presente fisicamente sul porto di Portoferraio, tra le altre cose con una figura che, oltre a svolgere compiti amministrativi, sarà in grado di avere una costante visione sotto l’aspetto tecnico dello stato di manutenzione e delle necessità tecniche delle banchine e delle altre infrastrutture portuali. Il tutto con la possibilità di avere un confronto quotidiano sia con l’amministrazione comunale che con gli altri operatori del porto. Si tratta di un altro positivo passaggio nel rapporto di collaborazione tra la nostra amministrazione e l’autorità di sistema portuale. Ringrazio il presidente Luciano Guerrieri che aveva preso questo impegno all’inizio del suo nuovo mandato e lo ha puntualmente mantenuto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Anche Capoliveri ha finalmente la sua Panchina Rossa

Montagna “Simbolo della lotta per le pari opportunità e contro la violenza sulle donne”

L’isola che c’è: tre anni di attività educative con i bambini

Un convegno, fissato per sabato 28 maggio al Palazzo De Laugier di Portoferraio

La Bottega dei Mestieri al Centro Giovani di Portoferraio

Ultimo appuntamento in programma sabato 21 maggio dalle 15:30 alle 17:30