Consegnata ai comuni la bandiera del Santuario Pelagos

Il riconoscimento alle amminstrazioni che hanno aderito alla Carta di Partenariato

All’interno del ricco programma del festival, SEIF – Sea Essence International Festival, che si tiene a Marciana Marina, Isola d’Elba, dal 28 al 30 giugno, la Fondazione Acqua dell’Elba, in collaborazione con l’Ente Parco, ha previsto venerdì 28 giugno alle ore 19:00, una tavola rotonda dedicata al Mar Mediterraneo e alla sua biodiversità” con al centro dell’attenzione il Santuario internazionale per la protezione dei mammiferi marini e la “Carta di Partenariato Pelagos”. Al termine dell’incontro, moderato dalla Giornalista Rai isoradio Chiara Giallonardo, il Presidente del PNAT Giampiero Sammuri, insieme a Sivia Sartori (Ministero Ambiente e Sicurezza Energetica), Giulia Mo (ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) e Monia Monni (Assessore Ambiente Regione Toscana) hanno consegnato la bandiera dell’Accordo Pelagos ai Comuni che si affacciano sul Santuario Pelagos e che hanno aderito all’iniziativa promossa dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica. La cerimonia di consegna della bandiera Pelagos ha coinvolto gli amministratori degli otto Comuni dell’Arcipelago Toscano che hanno aderito alla Carta di Partenariato Pelagos: Livorno, Capraia Isola, Portoferraio, Porto Azzurro, Capoliveri, Rio, Marciana e Marciana Marina.

La bandiera del Santuario Pelagos sarà esposta presso il palazzo comunale o in un luogo simbolico dei Comuni aderenti, a testimonianza dell’impegno comune per la protezione di questa straordinaria porzione di mare, considerata uno dei più importanti hot-spot per la biodiversità marina a livello internazionale.

La Carta di Partenariato Pelagos è stata istituita in occasione della IV Riunione delle Parti dell’Accordo Pelagos (19-21 ottobre 2009, Monaco) con lo scopo di creare un network tra l’Accordo e i Comuni ricadenti nell’area del Santuario. In occasione della IX Riunione delle Parti dell’Accordo Pelagos (25-26 gennaio 2024, Nizza) la Carta di Partenariato Pelagos è stata aggiornata dalle Parti all’Accordo al fine di armonizzare la procedura di adesione, validità e valutazione delle attività nell’ambito della Carta di Partenariato Pelagos.

Gli obiettivi principali della Carta Pelagos sono i seguenti:

  • creare un network tra tutti i Comuni del Santuario;
  • rendere più tangibile il Santuario agli occhi del pubblico;
  • creare nuove sinergie su temi relativi ai mammiferi marini e alla loro protezione;
  • coinvolgere i partner territoriali per promuovere gli obiettivi dell’Accordo e realizzare azioni concrete a favore dei mammiferi marini;
  • coinvolgere i comuni nell’attività di informazione e sensibilizzazione.

Possono firmare la Carta di Partenariato Pelagos i Comuni costieri e le Unioni di Comuni il cui territorio è ubicato nel Santuario Pelagos. La Carta ha una validità di 3 anni in seguito ai quali è necessario intraprendere un processo di rinnovo. La Carta di Partenariato Pelagos vanta oggi 91 Comuni firmatari in regola con i rinnovi.

Per maggiori dettagli: https://pelagos-sanctuary.org/it/carta-di-partenariato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Marciana Marina diventa capitale dell’Isola delle tartarughe

20 e 21 luglio: arte, trekking, immagini e scienza alla scoperta della biodiversità dell’Elba

Tartarughe marine a Pianosa, è record: quarta nidificazione

Le tartawatcher di Legambiente trovano un altro nido nella spiaggia di Cala Giovanna