San Piero e Sant’Ilario, riattivati sabato collegamenti bus

Da sabato 15 giugno è stato ripristinato il servizio con le frazioni collinari campesi

Sant'Ilario vista dall'alto

E’ stato ripristinato da sabato 15 giugno il servizio di collegamento di trasporto pubblico con le frazioni collinari di San Piero e Sant’Ilario.
“Siamo riusciti in tempi brevissimi a trovare una soluzione per ovviare alle difficoltà dei nostri cittadini di San Piero e Sant’Ilario – spiega il Sindaco Davide Montauti –  È chiaro che non è accettabile che il sistema del trasporto pubblico locale possa prevedere di lasciare fuori nel periodo estivo due frazioni collinari del mio territorio. Per questo mi sono subito attivato con la Provincia per trovare una soluzione immediata”.
Il servizio sarà gratuito.
“Abbiamo così tamponato una situazione emergenziale – spiega Irene Nicotra, responsabile del servizio pianificazione e politiche europee della Provincia-. Ci saranno di nuovo i collegamenti perché abbiamo affidato il servizio ad una società esterna con il costo del biglietto che sarà coperto dalla Provincia-“.
Ma il Sindaco Montauti sottolinea che la problematica relativa al servizio di trasporto pubblico locale deve essere risolta prima di diventare emergenziale.
” Questa volta, grazie anche alla Provincia siamo riusciti a tamponare un disservizio importante. Purtroppo la Regione Toscana ha tagliato fondi per un milione di euro e noi paghiamo le conseguenze. Mi auguro per il futuro una maggiore attenzione alle problematiche del servizio di trasporto pubblico locale sull’isola. Troppo spesso, nei tavoli politici si parla di scelte sostenibili e di progetti Green e poi si obbligano cittadini e turisti a spostarsi con l’auto perché non ci sono alternative”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Blu Navy e Trenitalia, una partnership rilevante per l’isola

La compagnia è da oggi rivenditrice autorizzata per i prodotti e i servizi ferroviari

Aeroporto, ecco il nuovo consiglio d’amministrazione

Sarà potenziata la connettività con la regione Toscana sia con il resto d’Europa