Fondazione Acqua dell’Elba, il programma di SEIF 2024

Quest’anno il festival dedicato al mare (28 - 30 giugno) mette al centro le “Connessioni”

In occasione della Giornata mondiale dell’Oceano (8 giugno), la Fondazione Acqua dell’Elba
presenta ufficialmente il programma della sesta edizione di SEIF – Sea Essence International Festival che si terrà dal 28 al 30 giugno a Marciana Marina, all’Isola d’Elba.
Tema di quest’anno saranno le “Connessioni”, con un racconto che unisce sostenibilità ecologica, ambientale e sociale in un dibattito teso verso nuovi e necessari equilibri.

Tra gli appuntamenti: laboratori educativi con il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, la mostra “Il Respiro del Mare – le meraviglie del Santuario Pelagos”, letture tra le onde con il giornalista Massimo Canino, lezioni di diving gratuite, percorsi guidati sulla Via dell’Essenza, esperienze di nautica inclusiva in compagnia del velista italiano Marco Rossato e dei “Timonieri Sbandati”. Ogni sera, infine, spazio all’intrattenimento con spettacoli teatrali e concerti dal vivo.

In occasione della Giornata mondiale dell’Oceano istituita dalle Nazioni Unite, Fondazione Acqua dell’Elba presenta il programma della sesta edizione di SEIF – Sea Essence International Festival, il primo festival internazionale dedicato alla salvaguardia e valorizzazione del mare e della sua essenza.

Il festival prevede numerose iniziative, tutte gratuite, e si svolgerà dal 28 al 30 giugno nella cornice di Marciana Marina, suggestivo borgo marinaro dell’Isola d’Elba e punto d’osservazione privilegiato per discutere delle importanti tematiche marine e ambientali. La manifestazione ha ricevuto l’endorsement del Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (2021-2030) e il patrocinio – tra gli altri – del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, di Guardia Costiera – Capitaneria di Porto e Regione Toscana.

Fondazione Acqua dell’Elba ha costruito il programma di SEIF 2024 intorno al tema delle “Connessioni” (per Natura, per Cultura e per Amore) con l’obiettivo di celebrare la straordinarietà e l’importanza di tutte le relazioni economiche, ambientali, culturali e sociali che il mare ha nel tempo permesso di sviluppare. Saranno tre giorni di spettacoli, dibattiti, attività ludiche, volontariato ambientale ed esperienze per raccontare, con un approccio multidisciplinare, l’equilibrio tra sostenibilità ecologica, ambientale e sociale.

 

Come ogni anno le tre giornate del festival sono divise in tre parti: le attività educative ed esperienziali della mattina e del pomeriggio; i seminari del preserata; gli spettacoli serali.

 

Grande novità dell’edizione 2024 è il grande incremento delle attività mattutine e pomeridiane: un festival “diffuso” con ben 10 iniziative diverse e gratuite che si svolgeranno in vari punti del Comune di Marciana Marina. Tra queste: esperienze di diving gratuito, camminate guidate lungo la Via dell’Essenza, gite in barca, la mostra a cura del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, a cui si aggiungono le attività di SEIF 4 Kids, un mini-festival parallelo pensato ad hoc per far avvicinare anche i più piccoli alla cultura e alla salvaguardia dell’ecosistema marino con eventi, laboratori didattici e workshop di danze popolari che si svolgeranno sul lungomare di Marciana Marina.

 

Le pre-serate saranno invece dedicate a seminari che vedranno protagoniste le persone che hanno fatto del mare la loro ragione di vita. In particolare, venerdì 28 giugno gli ospiti saranno “Connessi per Natura”, grazie alle testimonianze dirette di chi, con impegno e dedizione, cerca giorno dopo giorno di salvaguardare e valorizzare il mare e le sua bellezza: sarà un’occasione per fare il punto sul Santuario Pelagos, unica area marina internazionale dedicata alla‎ ‎protezione dei mammiferi marini e dei loro habitat nel Mar Mediterraneo; sabato 29 giugno invece si sarà “Connessi per Cultura”, con interventi di chi, oltre alla bellezza del mare, cerca di tutelare e valorizzare anche le sue relazioni storiche ed economiche: tra gli esempi quello della “La Rotta dei Fenici”, itinerario culturale riconosciuto dal Consiglio d’Europa che mette al centro il turismo rigenerativo.

 

Infine, le tre serate di teatro e musica pensate per promuovere una nuova cultura del mare, come nel caso del concerto – nato in collaborazione con il Festival Internazionale Elba Isola Musicale d’Europa dedicato al celebre compositore Burt Bacharach e interpretato dalla cantante Karima.

 

Tra le novità di SEIF 2024 anche la prima edizione del Premio SEIF, istituito per premiare chi si distingue per il proprio impegno nei confronti del mare, con un un progetto dedicato alla sostenibilità ambientale o sociale. Il premio verrà consegnato durante la prima serata di SEIF, venerdì 28 giugno.

 

“Il concetto che abbiamo scelto per SEIF 2024 sottolinea l’importanza delle connessioni tra l’ecosistema marino e le comunità locali così come la necessità che la società, la politica, il mondo dell’associazionismo il mondo della cultura dialoghino per rendere il nostro mare sempre più bello”, spiega Fabio Murzi, Presidente della Fondazione Acqua dell’Elba. “Solamente insieme possiamo tracciare rotte più sostenibili dal punto di vista ambientale, economico e sociale, per valorizzare e proteggere l’ecosistema marino e per raggiungere il prima possibile gli obiettivi di sostenibilità fissati dall’Agenda ONU 2030”.

 

Ad anticipare l’inizio dei lavori di SEIF 2024, l’inaugurazione – il 25 giugno – dell’ottava edizione del Premio Arte Acqua dell’Elba, una mostra d’arte sviluppata in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Brera che ogni anno premia il talento e il merito di 20 studenti dell’Accademia. L’esposizione resterà aperta al pubblico fino al 2 luglio a Portoferraio (Sala Arti Visive Telemaco Signorini) e sarà l’occasione ideale per iniziare ad immergersi nelle “Connessioni”: tutte le opere esposte affrontano infatti il medesimo tema di SEIF, offrendo una straordinaria “anteprima visiva” di ciò che sarà al centro del festival. Le tre migliori opere verranno premiate con tre borse di studio donate dalla Fondazione Acqua dell’Elba che saranno consegnate durante la cerimonia di inaugurazione del 25 giugno.

SEIF 2024 ha ottenuto l’endorsement del Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (2021-2030) e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Guardia Costiera – Capitaneria di Porto, Regione Toscana, Parco Nazionale Arcipelago Toscano, Federparchi, Accademia delle Belle Arti di Brera, Università IULM, Legambiente, Marevivo, Ispra, ASVIS, Symbola, Associazione Isole Minori, Rotta dei Fenici, Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, VisitElba, Comune di Marciana Marina, Comune di Marciana, Comune di Campo nell’Elba, Comune di Porto Azzurro, Comune di Portoferraio, Comune di Capoliveri, Comune di Rio, Forum Giovanile Isola d’Elba, Pro Loco Marciana Marina.
Inoltre è stato richiesto il patrocinio di: Ministero del Mare e Comune di Livorno. Quest’anno il Festival si arricchisce anche del supporto dei Media partner: Il Tirreno; Il Nautilus; Pressmare; Canale Energia; Sirene Journal; Brave Tuscany.

 

Il programma, i temi e gli ospiti di SEIF 2024

 

Venerdì 28 giugno: CONNESSI PER NATURA – MEDITERRANEO E BIODIVERSITÀ: RUOLO E PROSPETTIVE DEL SANTUARIO PELAGOS

 

 

SEIF 2024 prenderà il via venerdì 28 giugno con il tema “Connessioni per Natura”. Si parte al mattino con l’attività di pulizia spiagge “Velespiegate” (h. 10), organizzata da Legambiente alla Spiaggia della Crocetta di Marciana Marina per sensibilizzare i partecipanti sul tema dell’inquinamento marino. Si prosegue a bordo dell’imbarcazione eco-friendly e priva di barriere architettoniche Tornavento, per vivere l’esperienza di nautica inclusiva “Navigare Oltre I Limiti” (h. 10.30) in compagnia del velista italiano Marco Rossato e dei “Timonieri Sbandati”, Associazione Sportiva dilettantistica che promuove l’accessibilità nello sport e in particolare nella vela per le persone con disabilità motoria. A metà mattinata si salpa nuovamente tra le onde con “LegginBarca” (h. 11 e h. 15) per ascoltare, in compagnia dell’autore Massimo Canino, letture dal suo libro “Frontemare. Storie comuni e straordinarie dai porti di Toscana” a bordo della barca a vela Mary Bird VII. Nel pomeriggio, nell’ambito delle attività previste per SEIF 4 Kids, l’avventura prosegue “Alla scoperta dei cetacei” (h. 15) con laboratori didattici per bambini dai 5 ai 12 anni dedicati al tema delle balene, proposti dal Parco Nazionale Arcipelago Toscano. Presso l’Elbadiving di Marciana Marina, si potrà invece provare gratuitamente “SEIF sotto il mare”, un’esperienza di diving con istruttore (h. 15.30 – interamente offerta da SEIF, compresa attrezzatura e SSI). Riaffiorati in superficie, i partecipanti potranno visitare l’imbarcazione “speciale” dei Timonieri Sbandati (h. 16.30) ormeggiata al Circolo della vela di Marciana Marina, con una presentazione a cura di Marco Rossato. A metà pomeriggio (h. 17) si inaugura la mostra “Il respiro del mare – Le meraviglie del Santuario Pelagos”, che sarà visitabile durante tutta la durata del festival (orari dal venerdì alla domenica 17-20; 21-23) presso gli Scali Mazzini, sul lungomare.

Alle 18.00 si darà il via alla presentazione ufficiale di SEIF 2024 con i saluti istituzionali, con: Fabio Murzi, Presidente Fondazione Acqua dell’Elba; Norman Larocca, Direttore Fondazione Acqua dell’Elba; Rossella Muroni, Direttrice Scientifica Festival SEIF; Marino Garfagnoli, geografo e socio della Federazione Rotta dei Fenici; Maurizio Burlando, direttore Parco Nazionale Arcipelago Toscano; i rappresentanti di Marevivo e Legambiente.

Spazio quindi al Mediterraneo e alla sua biodiversità: l’incontro, moderato dalla giornalista di RAI Isoradio Chiara Giallonardo, metterà al centro la presentazione della Carta Pelagos (h. 19-20), che mira a promuovere azioni concertate per la protezione dei mammiferi marini e dei loro habitat naturali. Interverranno Giampiero Sammuri (Presidente Parco Nazionale Arcipelago Toscano); Costanza Favilli (Segretaria Esecutiva Accordo Internazionale Pelagos); Silvia Sartori (Ministero Ambiente e Sicurezza Energetica); Giulia Mo (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale); Monia Monni (Assessore Ambiente Regione Toscana). Nel pre-serata inoltre si svolgerà la premiazione della prima edizione del Premio SEIF che sarà consegnato da Stefano Baccelli, Assessore alle Infrastrutture, Mobilità e Governo del Territorio della Regione Toscana.

La prima giornata si chiuderà quindi con un viaggio tra le storie con “Canti e cunti di mari erranti” (h. 21.30): Viola Centi e il Teatro del Mediterraneo porteranno in scena uno spettacolo inedito, che inviterà gli spettatori a diventare protagonisti della storia, coinvolgendoli nella scelta della rotta da seguire.

 

Sabato 29 giugno: CONNESSI PER CULTURA – LA ROTTA DEI FENICI E LE SCUOLE BLU

 

La mattinata inizia con il laboratorio di danze popolari organizzato per i piccoli partecipanti di SEIF 4 KIDS a cura di Viola Centi (h. 10) presso gli Scali Mazzini di Marciana Marina, e prosegue poi con le attività previste a bordo della “Tornavento” con “Navigare Oltre I Limiti” (h. 10.30) e a bordo della Mary Bird VII per “LegginBarca” con Massimo Canino (h. 11 e h. 15). Nel pomeriggio appuntamento con i laboratori alla scoperta dei cetacei per i più piccoli (h. 15), con l’esperienza gratuita di diving per gli adulti “SEIF sotto il mare” (h. 15.30) e con la visita sulla barca a vela di Timonieri Sbandati (h. 16.30) adatta a tutte le età.

Il pre-serata in piazza (dalle 18) sarà dedicato alla Rotta dei Fenici, itinerario riconosciuto dal Consiglio d’Europa che quest’anno farà tappa a SEIF 2024 trovando nel tema delle “Connessioni” un forte elemento di visione simmetrica e condivisa. Il dibattito, moderato da Diana de Marsanich (Giornalista di F e Natural Style), sarà animato dagli interventi di Antonio Barone (Direttore La Rotta dei Fenici); Fabio Viola (Game Designer); Eugenio Farioli Vecchioli (Autore e Regista RAI Storia); Luca Peyronel (Consulente Scientifico e archeologo); Valentina Anselmi (Direttrice Rete SMART Sistema Museale Arcipelago Toscano “Il patrimonio sommerso. Un museo sul fondo del mare”). Alle 19.30 insieme a Ana Vitória Tereza de Magalhães (Ocean Literacy, IOC Project Office) ci sarà uno spazio dedicato alle Scuole Blu UNESCO, iniziativa della Commissione Europea promossa da IOC/UNESCO con lo scopo di coinvolgere scuole, insegnanti, studenti e studentesse in programmi di Educazione all’Oceano (Ocean Literacy) grazie allo sviluppo di progetti didattici che includano le tematiche marine all’interno del programma scolastico. Tutte le scuole dell’Isola d’Elba sono state coinvolte in questo progetto e le giornate di SEIF 2024 saranno occasione per incontrare le classi e i docenti, nuovi promotori della sostenibilità dell’oceano e dei mari.

 

Protagonista della seconda serata sarà la grande musica con il concerto (h. 21.30) – nato dalla collaborazione con il Festival Internazionale Elba Isola Musicale d’Europa – di Karima, interprete nota al grande pubblico televisivo e teatrale, che si esibirà durante una serata dedicata al celebre compositore Burt Bacharach.

Domenica 30 giugno: CONNESSI PER AMORE – L’ESSENZA DEL MARE

 

L’ultima giornata di SEIF 2024, dedicata alle connessioni d’amore, inizia alla scoperta della “Via dell’Essenza” (h. 9.30), una passeggiata lungo un tratto del percorso nato grazie alla collaborazione tra Fondazione Acqua dell’Elba e Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, accompagnati dalle guide del PNAT. Doppio appuntamento per il laboratorio di SEIF 4 KIDS alla scoperta dei cetacei che, nella giornata di domenica, si terrà al mattino e nel primo pomeriggio (h. 10 e h. 15). Previste anche per il terzo giorno di festival le iniziative “Navigare Oltre I Limiti” (h. 10.30), “LegginBarca” (h. 11 e h. 15), la lezione gratuita di diving a cura del centro Elbadiving di Marciana Marina (h. 15.30) e la visita sulla barca a vela di Timonieri Sbandati (h. 16.30).

 

A chiudere la manifestazione sarà “Piccola filosofia del mare tra note e parole” (h. 21.30), concerto al pianoforte con le musiche originali di Paul R. Cuddle e prodotte dal Maestro Vince Tempera, accompagnate dalle letture di Arianna Brandolini tratte dai libri “I sensi del mare” e “Racconti di Mare”, realizzati da Acqua dell’Elba e rispettivamente, a cura di Roberto Mordacci (Università Vita-Salute San Raffaele) e Mauro Ferraresi (Università IULM).

 

***

Fondazione Acqua dell’Elba è una realtà no-profit nata nel 2022 dalla volontà di Acqua dell’Elba per dare maggiore forza all’impegno da sempre profuso a favore dell’Isola d’Elba con una struttura dedicata, per amplificare l’impatto delle attività sul territorio e contribuire a migliorare la qualità della vita delle persone che lo vivono. La Fondazione è impegnata in programmi dal respiro nazionale e internazionale lungo cinque direttrici – Ambiente, Istruzione, Cultura, Sociale e Arte – per contribuire a tutelare l’ecosistema dell’isola e a valorizzarne il patrimonio sociale e culturale.

Acqua dell’Elba – Società Benefit è un’impresa familiare fondata nel 2000 da Fabio Murzi, Chiara Murzi e Marco Turoni. Nata con l’idea di racchiudere in un flacone l’essenza del mare, l’azienda, diventata nel 2021 Società Benefit, è oggi presente sul mercato con 27 negozi monomarca in Italia e 5 all’estero e una rete di distribuzione che conta circa 580 profumerie in Italia e 430 all’estero. Acqua dell’Elba è impegnata sul fronte sostenibilità con molteplici progetti tra cui SEIF – Sea Essence International Festival, il primo festival dedicato alla tutela e alla promozione del mare e della sua essenza, e Elba 2035, il progetto di ascolto ed ingaggio del territorio volto ad avviare progettualità specifiche per rendere l’Isola d’Elba ancora più attrattiva e sostenibile entro il 2035, culminato nel 2021, nella realizzazione del Manifesto di Sostenibilità. Manifesto che ha raccolto le energie e le idee direttamente dal territorio attraverso il percorso partecipativo di Elba 2035 con lo scopo di creare una visione di futuro condivisa basata sulla sostenibilità. Nel 2022 Acqua dell’Elba ha rafforzato il suo impegno a favore dell’Isola d’Elba con il debutto della Fondazione Acqua dell’Elba, struttura senza scopo di lucro impegnata in programmi dal respiro nazionale e internazionale lungo cinque direttrici: Ambiente, Istruzione, Cultura, Sociale e Arte.

UFFICIO STAMPA ACQUA DELL’ELBA – FONDAZIONE ACQUA DELL’ELBA
Press Play – Comunicazione e pubbliche relazioni –
www.agenziapressplay.it
Matteo Nardi | +39 333 5687925 | matteo@agenziapressplay.it
Martina Moretti | +39 391 1724975 | martina.moretti@agenziapressplay.it
Irene Romani | +39 329 5487842 | irene.romani@agenziapressplay.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Il prossimo 16 giugno ritornano le passeggiata delle Farfalle

L'iniziativa di Legambiente a Marciana Marina - Val di Cappone - Crinale della Ripa