La registrazione integrale

Teatro pieno per il confronto fra i tre candidati a sindaco

L'evento organizzato da ElbaPress, presentato da Senio Bonini vicedirettore del TG1

I tre che concorrono alla poltona di primo cittadino di Portoferraio, si sono sfidati sul palco del teatro dei Vigilanti Renato Cioni nell’evento organizzato da ElbaPress.it e condotto dal vicedirettore del TG1 Senio Bonini. Angelo Zini, candidato con la lista civica Angelo Zini sindaco, Marcella Merlini candidata con la lista Bene Comune e Tiziano Nocentini candidato con la lista Portoferraio c’è hanno risposto alle domande del conduttore che prima del dibattito ha illustrato le regole dell’incontro. Domande uguali per tutti con tempo di risposta da un minuto e mezzo, domande singole con tempo di risposta da un minuto, appello finale e in mezzo, tramite sorteggio una domanda di un sostenitore di una lista al candidato sorteggiato di altra lista e possibilità di un candidato di porre domande ad un altro candidato. Quasi due ore di dibattito scorrevole e piacevole che è servito a far capire le idee e le proposte dei vari schieramenti, capire i programmi dei candidati e conoscerli meglio.
La registrazione completa dell’incontro è visibile sul canale tv Elbapress.tv e sul giornale on line www. elbapress.it
Guarda la registrazione dell’incontro

Una risposta a “Teatro pieno per il confronto fra i tre candidati a sindaco

  1. isolato Rispondi

    La risposta data da Zini sul disequilibrio di bilancio è chiara, la storia parte nel 2015 e si arriva agli anni seguenti, dopo abbiamo fatto quello che ha detto la Corte dei Conti.
    E allora la sensazione è che siano stati impostati male i bilanci a partire dal 2015 e poichè tra il 2015 ed il 2016 sono cambiate le regole ci sarà qualcuno che porta la responsbailità di questi errori.
    Nocentini è dispiaciuto perchè non è d’accordo con Zini ma se contabilizza il piĂą 1,8 del 2019 al – 1,2 determinati dalla Corte dei Conti, lo sbilancio è di 3,0 milioni.
    Se come detto da Zini c’è un ricalcolo dei residui attivi e passivi e di molto altro è chiaro che c’è un effetto trascinamento anno dopo anno.
    Forse ha ragione Merlini quando osserva che si è fatto tardi a fare il ricalcolo, ma allora sovviene il dubbio che la gestione amministrativa del bilancio del comune sia stata sostanzialmente sbagliata.

    3 Giugno 2024 alle 19:23

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati