,

Considerazioni sulla campagna elettorale del M5S

Il referente provinciale del M5S M. Settino

Una campagna elettorale scadente si avvia alla conclusione. Personalismi dei segretari di partito e della presidente del consiglio ma l’Europa è la grande assente.

Il M5S ancora di più si batterà a livello europeo ed ancora di più nel suo ruolo di governo dei comuni ed in quello di opposizione per “I NOSTRI 5 IMPEGNI CON LE ITALIANE E GLI ITALIANI”.

Primo impegno: vogliamo essere costruttori di Pace.
Noi vogliamo che nessun fondo europeo sia utilizzato per l’industria bellica. Chiediamo lo stop all’invio di armi in Ucraina e un impegno reale per una Conferenza di pace. Inoltre, vogliamo che siano perseguiti concretamente il “cessate il fuoco” a Gaza e la soluzione “due popoli, due Stati”.

Secondo impegno: no all’austerity, sì a un’Europa sociale e a un’innovazione giusta.
Da sempre siamo in prima linea nella lotta alla povertĂ  e alle disuguaglianze e continueremo ad esserlo, garantendo che nessuno resti indietro. Vogliamo essere inoltre promotori di una nuova cultura economica e finanziaria che sia davvero sostenibile e al servizio dei cittadini.

Terzo impegno: tuteliamo ambiente e animali e favoriamo una transizione giusta.
Gli allevamenti intensivi sono luoghi di sofferenza a cui ci opponiamo fermamente: vogliamo una concreta tutela del benessere animale e lo stop all’allevamento e al commercio di pellicce. Inoltre, per garantire una transizione davvero equa e inclusiva, vogliamo che sia garantito un reale sostegno a piccole e medie imprese.

Quarto impegno: tolleranza zero su corruzione e conflitti di interesse.
Vogliamo regole piĂą dure a contrasto della malapolitica: vicende come quella del Qatargate non devono piĂą accadere. Ci batteremo poi un per vero contrasto a mafie e riciclaggio a livelllo europeo.

Quinto impegno: diritti veri, diritti per tutti.
Troppo spesso i diritti restano sulla carta e vengono negati nella vita quotidiana dei cittadini: serve un cambio di passo. Noi vogliamo un’Europa della solidarietĂ , dove i diritti di tutti siano tutelati, dove uomini e donne ricevano la stessa retribuzione e dove i giovani non siano piĂą sfruttati con stage non pagati. Ogni tipo di discriminazione deve essere eliminato una volta per tutte.

Così anche per il futuro dell’isola d’Elba

Il referente provinciale M. Settino del M5S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati