Accadde il 24 novembre, l’annuario della memoria elbana

di Giovanni Frangioni

Il 24 novembre 1896, muore a Portoferraio all’età di 55 anni, l’avv. Pietro Traditi che fondò l’Asilo dei vecchi che porta il suo nome. Discendeva da nobile famiglia distintasi nelle pubbliche amministrazioni e nel sacerdozio.
(Tratto dal “Corriere Elbano”).

Il 24 novembre del 1897, l’Asilo notturno, poi Casa di Riposo Corsi, Traditi, Tonietti, Cacciò, assunse il nome del suo fondatore. A cura del Municipio fu collocato un ricordo marmoreo con la seguente epigrafe: “Primo nell’albo dei benemeriti di questo Asilo notturno, pietoso rifugio dell’abbandonata vecchiezza, la rappresentanza comunale volle inciso il nome del Cav. Uff. Avv. Pietro Traditi”.
(Tratto dal libro “Per non dimenticare…” di Leonida Foresi).

Il 24 novembre del 1922, la Rev. Misericordia viene elevata ad Arciconfraternita, con decreto di SS. Pio XI.
(Tratto dal “Corriere Elbano”).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Presentato il restauro della “Tore” di Marciana Marina

I lavori sono stati affidati all'architetto portoferraiese Alessando Pastorelli. I dettagli