Simula furto in un albergo, denunciata dai carabinieri

57enne pisana denunciata in stato di libertà per simulazione di reato. La storia

I carabinieri della Stazione di Portoferraio hanno denunciato in stato di libertà una 57enne pisana poiché gravemente indiziata di simulazione di reato. La donna aveva richiesto l’intervento di una gazzella dell’Arma a cui ha riferito di aver subito il furto di un orologio e di una collana del valore complessivo di circa duemila euro. Secondo la sua versione, qualcuno le aveva sottratto i preziosi lasciati in una camera d’albergo, approfittando di una sua momentanea assenza. A fronte della denuncia dell’ammanco, era state avviate delle indagini. Nel giro di pochi giorni però i carabinieri sono stati in grado di raccogliere inconfutabili elementi a dimostrazione del fatto che quel furto in realtà non era mai avvenuto in quanto la donna, sebbene si fosse effettivamente recata in una gioielleria elbana ed avesse visionato un orologio ed una collana, non li aveva mai acquistati.

A fronte delle prove raccolte, la 57enne, già nota alle forze dell’ordine, è stata denunciata in stato di libertà per simulazione di reato; rischia fino a tre anni di reclusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Controlli dei NAS dei Carabinieri, sanzionati cinque locali

Gli interventi a Capoliveri, Portoferraio e Rio. Effettuati anche sequestri di alimenti

Parcheggio Capo Bianco: si chiude il processo , tutti assolti

Gli accusati erano Mauro Parigi, Giuliano Pardi e i coniugi Enrico Cioni e Raffaella Pucci

Capi d’abbigliamento contraffatti, sequestrati 5000 pezzi

Dalla Guardia di Finanza duro colpo ai fornitori. Valore commerciale circa 2 milioni