Il Cerboni in Europa, l’esperienza di una studentessa

Una ragazza della 5.a B Turismo a Vienna per uno scambio linguistico e culturale

Sì è conclusa da poco l’esperienza a Vienna della nostra studentessa Giulia Sani della VB
Turismo, la prima fra i nostri iscritti ad approfittare dell’esperienza Erasmus +. Per lei, lo
scambio culturale, fortemente voluto dalla nostra scuola, non è durato solo due
settimane, ma proseguito al rientro, con l’accoglienza della compagna viennese Valerie,
che è stata ospitata dalla famiglia di Giulia e ha frequentato i corsi nel nostro Istituto.
Questa esperienza, dice Giulia, sarà per sempre un ricordo indelebile, ho avuto la
possibilità di entrare a contatto con una cultura differente, ho potuto applicare
attivamente lo studio della lingua tedesca, mettendo alla prova me stessa. Sono grata per
questa opportunità perché, oltre che aver visitato una capitale storica e artistica, ritengo
che abbia costituito una crescita personale , determinando in me una maggior
indipendenza e flessibilità che diverranno punti di forza.
Tra qualche giorno saluteremo inoltre altre due studentesse, Irene e Benedetta della 4a
Turismo, vincitrici del secondo bando, che passeranno rispettivamente due settimane e
un mese in Francia. E non è tutto, perché anche i docenti Ridi, Colombo e Guidotti le
raggiungeranno a Marsiglia, dove potranno cimentarsi nelle attività di job shadowing
presso il lycée Denis Diderot.
Le opportunità offerte dal programma europeo Erasmus, ci dice la Professoressa Manuela
Mereu, referente della commissione Erasmus + dell’Istituto, hanno come obiettivo la
crescita personale, professionale e culturale dell’intera comunità scolastica. Infatti, il
progetto è rivolto a studenti, docenti e personale ATA che, in varie forme e modalità,
possono trascorrere un periodo di tempo all’estero per formarsi e riportare a casa un
valore aggiunto che potranno poi condividere con la scuola. Conoscere nuove culture e
confrontarsi con ciò che il mondo circostante ha da offrire è un bellissimo modo per
allargare i propri orizzonti e per sentirsi cittadini del mondo.
La commissione Erasmus sta continuando a lavorare per pianificare le prossime
partenze e proseguirà con il programma, essendo accreditata fino al 2017. Il nostro
Istituto non può perdere la grande occasione di aprirsi al mondo e andare a vele
spiegate verso nuove esperienze e traguardi emozionanti.
Itcg Cerboni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

SCRIPTA LEGAMVS, menzione speciale per il Liceo Classico

In un video l'epigrafe latina su un altare del II secolo d.C. ritrovata a Seccheto nel 1889

L’Alberghiero Foresi a scuola di cucina senza glutine

Il progetto è “Fuori casa. A scuola con la celiachia per non farne una malattia”

Arrighi realizza una vigna di Ansonica in una scuola

A curarla sono gli studenti dell' istituto Brignetti. Un progetto iniziato due anni fa