Elbanda, nasce nuovo festival bandistico in Toscana

Una serie di eventi programmati dal 23 aprile al 3 settembre. 10 le date in programma

Nasce un nuovo festival bandistico in Toscana e il luogo insolito scelto dagli organizzatori, l’Isola d’Elba, sfida quasi la tradizione.   A darne notizia è il sito specializzato vocidibanda.it .”Fra i tanti luoghi meravigliosi che abbiamo in Italia – sottolinea il presidente dell’Associazione Nazionale Bande Italiane Musicali Autonome sezione di Toscana, Maestro Roberto Bonvissuto – quest’anno abbiamo scelto quale meta di nuovi sbocchi bandistici l’Isola d’Elba. Sarebbe stato molto più semplice, forse, scegliere luoghi dove solitamente le bande si esibiscono come ad esempio le piazze principali di grossi centri ma A.n.b.i.m.a. Toscana ha voluto provare, stavolta, a portare all’Isola d’Elba, le bande musicali, con o senza majorettes, per rinvigorire i luoghi in cui saranno ospitati i musicisti, e per rilanciare la presenza delle nostre associate sul territorio”.

Così, il presidente di Anbima Toscana annuncia la nascita di un nuovo festival bandistico che si svolgerà sullo sfondo degli splendidi panorami dell’Isola d’Elba a partire dal 23 aprile prossimo e fino a settembre con varie date programmate per i vari eventi. Un festival che vedrà protagonisti principali i Comuni di Portoferraio e Porto Azzurro, e poi anche quello di Capoliveri.

In futuro la manifestazione dovrebbe coinvolgere tutti e 7 i Comuni presenti sull’isola. Le date individuate sono: 23, 24 e 30 aprile; 7, 14, 15 e 28 maggio; 4 e 11 giugno; 3 settembre. I complessi bandistici si esibiranno la sera sfruttando la possibilità di godersi il sole elbano durante il giorno, suonare nelle piazze di sera per poi ripartire il giorno dopo, organizzando così, anche una una gita. Per la realizzazione del Festival “Elbanda”, l’Anbima Toscana si è avvalsa della collaborazione dell’unica realtà bandistica presente sul territorio: la Filarmonica Elbana “Giuseppe Pietri” di Portoferraio, realtà musicale fondata nel lontano 1920 come banda cittadina. Il complesso già nel 1927 partecipò ad un raduno bandistico in Toscana, svoltosi a Piombino, dove tra la giuria del concorso figurava il Pietro Mascagni.

In quell’occasione la banda portoferraiese vinse il primo premio. Successivamente, sia pur tra alti e bassi, è riuscita a rimanere attiva prima e durante il periodo bellico. Nel 1982, e siamo a tempi più recenti, da banda cittadina si è trasformata in “Complesso Filarmonico Elbano Giuseppe Pietri” e così, sotto la direzione del Maestro  Edelweiss Rubini e dei dirigenti, in particolare grazie anche alla passione dei musicanti, è giunta sino ai giorni nostri. Nel 1989 ha partecipato a Milano, in diretta su Rai Uno, alla trasmissione “Ci Vediamo” condotta da Claudio Lippi. La Filarmonica è intitolata a Giuseppe Pietri (1886-1946), uno dei più grandi maestri e compositori di operetta in Italia, i cui natali furono proprio all’Isola d’Elba a Sant’Ilario In Campo. La Filarmonica “Giuseppe Pietri”, infine è gemellata dal 1987 con la Banda di Selvatelle di Terricciola (Pisa) e, considerata la vicinanza geografica, ha avuto spesso con tale complesso, numerose occasioni di incontri musicali. Nel maggio 2002 in una gremitissima Piazza Cavour a Portoferraio è avvenuto il gemellaggio con l’ Associazione Bandistica “Nicola Gorgoglione” Città di Pietrapaola (Cosenza). -“Per il festival “Elbanda” – aggiunge il presidente di Anbima Toscana Roberto Bonvissuto – le piazze scelte per le esibizioni, sono piazza Cavour a Portoferraio e piazza Matteotti a Porto Azzurro, luoghi principali anche di maggior affluenza turistica. Domenica 15 maggio, inoltre, si svolgerà un’esibizione anche a Capoliveri col presupposto di iniziare una collaborazione futura anche in questo ameno centro”-. Le bande e le majorettes che parteciperanno a festival saranno accolte e guidate dai responsabili della Filarmonica Pietri. Alle majorettes sarà dedicata una manifestazione e quindi non sarà solo un fetival di bande. -“E’ l’inizio di una nuova avventura per Anbima Toscana – conclude il presidente Bonvissuto – ringrazio particolarmente la Regione Toscana e i Comuni di Portoferraio, Porto Azzurro e Capoliveri per il prezioso patrocinio, nonché la Pro Loco di Capoliveri, l’Associazione Albergatori, la Confesercenti, la Moby Toremar e la Filarmonica “Pietri” con l’augurio che il festival allieti intensamente le giornate dei residenti e dei turisti che torneranno a gremire i nostri bei luoghi di villeggiatura”.

Per ricevere informazioni si può inviare una mail a filarmonicaelbana@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Dall’isola d’Elba con il rock nel cuore: Riccardo Vello

Una intervista a Diaritoscani.it ripercorre la carriera del cantante-chitarrista elbano

Parola d’Autore, musica per beneficenza ai Vigilanti

Venerdì 29 aprile lo spettacolo realizzato con il sostegno del Comune di Portoferraio

Il concerto del chitarrista Carl Verheyen a Rio Elba

L'artista americano (ex Supertramp) si è esibito in un teatro gremito di gente