Progettare la nuova scuola, all’Elba un evento formativo

Dal 6 all'8 maggio sull'isola la Spring School “La piccola scuola come Civic Center”

Un importante evento formativo si svolgerà all’Isola d’Elba dal 6 all’8 maggio. Sono aperte  – ne dà notizia il Sole 24 ore di sabato 2 aprile 2022 – le iscrizioni per partecipare alla Spring School “La piccola scuola come Civic Center” . L’evento conclude un percorso formativo organizzato dal Gruppo di ricerca “Piccole Scuole” di Indire al quale hanno partecipato docenti degli istituti comprensivi delle piccole scuole elbane. L’intero percorso formativo nasce all’interno di un accordo scientifico con la Regione Toscana, volto a sostenere i processi di innovazione della piccola scuola elbana promuovendo forme di scuola civic center.

“La Spring School  – spiega ancora l’articolo de Il Sole 24 ore – sarà l’occasione per comprendere come co-progettare l’offerta formativa tramite la predisposizione di alleanze formalizzate, sperimentando toolkit e linee guida per la costruzione di patti educativi. Inoltre, aiuterà i docenti a comprendere come ampliare il perimetro dello spazio scolastico, costruendo una continuità tra edifici scolastici e le loro pertinenze e gli spazi esterni della città, in modo da rappresentare ambienti didattici decentrati come teatri, biblioteche, archivi, musei, cinema e parchi. Il primo appuntamento sarà il 6 maggio alle ore 15,30 con una tavola rotonda all’Istituto comprensivo statale “Giuseppe Giusti”. Vi parteciperanno rappresentanti della Regione Toscana e le ricercatrici Indire Giuseppina Cannella e Giuseppina Rita Jose Mangione. Sono previsti interventi di Beate Weyland, docente associato dell’Università di Bolzano e Pasquale Bonasora, presidente Labsus. Il 7 maggio, sempre all’istituto comprensivo “Giuseppe Giusti”, a partire dalle ore 10 verranno organizzati per i docenti due laboratori: il primo “I patti di collaborazione: modelli e guide operative” a cura di Pasquale Bonasora e Ianira Vassallo, Labsus; il secondo laboratorio, “Dagli scenari agli usi. Una scuola a misura di cittadino” sarà a cura dell’architetta Alessandra Galletti dell’Università di Bolzano-Bressanone. L’8 maggio, all’istituto comprensivo statale “Sandro Pertini” di Portoferraio i ricercatori Indire, insieme agli esperti dei laboratori tematici, modereranno la presentazione dei progetti di gruppo sulla piccola scuola come Civic Center, fornendo i feedback necessari e utili per una vera realizzazione di un cambiamento della forma scolastica proposta dalle istituzioni educative elbane”.

“L’intero progetto  – conclude l’articolo de Il Sole 24 ore – ha messo al centro la piccola scuola elbana come scuola della comunità, poggiando su una visione di “scuola diffusa”, in cui il territorio diviene partner educativo e favorisce un “sistema formativo allargato”, trasformando l’aula della piccola scuola in “ambiente esteso”, grazie ad un piano di lavoro dei docenti che operano in aree isolate e con pluriclassi”.

Per partecipare alla Spring School è necessario iscriversi – entro il prossimo 26 aprile – al seguente link: https://piccolescuole.indire.it/progetti/piccola-scuola-elbana/#springerschool

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

“Orienta il tuo futuro”: l’istituto Alberghiero Foresi a Livorno

I ragazzi hanno realizzato un piatto tutto elbano, compreso l'abbinamento del vino

“Il plesso di Salita Napoleone versa in situazione critica”

di Studenti in Consiglio di Istituto e Consulta Provinciale degli Studenti

SCRIPTA LEGAMVS, menzione speciale per il Liceo Classico

In un video l'epigrafe latina su un altare del II secolo d.C. ritrovata a Seccheto nel 1889