“La giunta Zini va avanti come l’ultimo ballo del Titanic”

di Paolo Di Tursi Gruppo consiliare "Forza del Fare"

Repertorio

La scadenza della Corte dei Conti del 10 ottobre si avvicina pericolosamente, ma la Giunta Zini nel frattempo non riesce ad approvare nemmeno i suoi principali atti di amministrazione.
Tra gli ordini del giorno del Consiglio dello scorso 30 agosto vi era l’approvazione del Documento Unico di Programmazione, che è lo strumento principale di una Giunta per programmare le azioni e i progetti da realizzare nel corso del mandato, indicando anche le risorse finanziarie necessarie, ed alcuni dati statistici del Comune.
Nella Commissione Bilancio del giorni prima, lo stesso Presidente Dott. Battaglini (che fa parte della maggioranza) aveva avanzato dubbi sul contenuto del documento, ma era stato approvato lo stesso, con l’astensione del Presidente ed il mio voto contrario.
In Consiglio Comunale, il Sindaco ha dovuto prendere atto che il documento era infarcito di errori (gravi), omissioni, ed inesattezze di vario genere.
Ad esempio, si prevede nel 2023 di farsi prestare dal Tesoriere ben € 4.400.000,00 (si, quattromilioniquattrocentomila euro), ma anziché scrivere che servono per pagare debiti e spese correnti, nel documento si dice che sono necessari “a causa delle possibili minori entrate dovute alla emergenza sanitaria ancora in corso” (?!).
Emergenze a Portoferraio ce ne sono diverse, ma per fortuna sanitarie (intesa nel senso di Covid 19) ora no!
Mentre negli anni dal 2017 al 2020 il tasso di natalità è indicato in media dello 0,70 circa e la mortalità dell’1 % (circa) della popolazione residente, nel 2021 la natalità secondo il DUP risulterebbe del 5,67% (quasi dieci volte di più) e la mortalità dell’11,26% (una strage)!
Errori grossolani, come quando tra i servizi pubblici locali di Portoferraio si inserisce anche “A.S.A. – S.P.A.D.”, che invece distribuisce il gas a Livorno e provincia.
Che sia arrivato il gas metano a Portoferraio e non ce ne siamo accorti?
Ma qualcuno li legge i documenti prima di portarli in Consiglio?
Il Sindaco è stato quindi costretto a ritirare il D.U.P. dall’Ordine del giorno, e ritentare la sorte in giornate migliori.
Al momento non abbiamo il bilancio consuntivo 2022, né il D.U.P. e neppure ovviamente il bilancio di previsione.
Se non bastasse la Corte dei Conti aspetta entro il 10 ottobre prossimo una lunga serie di documenti, tra i quali il quadro attuale effettivo della situazione economico – finanziaria del Comune di Portoferraio.
Con molte probabilità, a spanne ci saranno da ripianare debiti per svariati milioni di euro.
Per il resto, il Consiglio ha approvato all’unanimità alcune proposte della minoranza ( non mie in ma degli altri Consiglieri), volte ad impegnare la Giunta a:
– attivarsi per il prolungamento degli orari del Museo Nazionale delle Residenze Napoleoniche;
– effettuare una verifica delle anticipate occupazioni demaniali (ci sono alcuni casi in cui aree demaniali sono state concesse temporaneamente in uso a privati, in attesa della concessione definitiva ancora non rilasciata).
Anche sulla questione della rimozione del distributore di Piazza Citi, sempre su sollecitazione di altro Consigliere di minoranza, la Port Authority dovrebbe effettuare i lavori nel prossimo inverno, in accordo con il Comune.
La minoranza sembra quindi che la sua parte la faccia, e seguendo i Consigli comunali è possibile rendersene meglio conto per accorgersene.
Una ultima nota, anche se non era oggetto dello scorso Consiglio.
La Giunta ha mantenuto ferme le decisioni prese contro tutto e contro tutti, relative alla regolamentazione della Z.T.L. nel centro storico, rinviando soltanto il termine per l’applicazione delle sanzioni al prossimo 1° ottobre.
Avanti così, come l’ultimo ballo sul Titanic.
GRUPPO CONSILIARE FORZA DEL FARE
PAOLO DI TURSI

7 risposte a ““La giunta Zini va avanti come l’ultimo ballo del Titanic”

  1. Mario Rispondi

    Premetto che sono un residente ma nonostante questo ho sentito la versione di alcuni amici residenti ( settantenni )i quali sono d’accordo alla ZTL perché vogliono vederla veramente risorgere Portoferraio..sono disposti a lasciare la macchina alle ghiaie o dove capita la sera. Altro discorso se uno ha dei problemi di salute dove mi sembra sia contemplata la possibilità di parcheggiare. Anche i residenti possono parcheggiare una sola auto ma se vogliamo togliere traffico e macchine dal centro dobbiamo scendere a compressi. Portoferraio è un gioiello ma ha bisogno di essere valorizzata, se i non residenti parlano di azioni legali o auspicano associazioni è bene che vadano a fare le vacanze altrove no comment per quei 4 residenti contrari….

    6 Settembre 2023 alle 8:57

    • Luca Rispondi

      Mario il teorico scienziato mi piacerebbe vederli questi settantenni dalle Ghiaie con quaranta gradi arrampicarsi fino in via del Falcone!!! A proposito il sig. Mario magari abita in piazza della Repubblica!?

      6 Settembre 2023 alle 15:24

  2. Lucia Rispondi

    Non credo che una ZTL, possa essere tale e cioè: ZTL ad esclusione di alcuni solo perché residenti.
    Il mio concetto di ZTL è il seguente: o la ZTL è per tutti oppure i proprietari di seconde case e affini hanno diritto di transito e di sosta illimitata in centro storico né più e né meno dei residenti.
    Io vorrei il parere di un legale o meglio ancora di una associazione che incarichi un legale per contrastare la scelta di questa giunta comunale.
    Auspico un’associazione alla quale possano aderire tutti coloro che sono contrari alla ZTL a Portoferraio, soprattutto così concepita.

    5 Settembre 2023 alle 23:48

  3. Luca Rispondi

    Infatti i signori Meloni Tursi La Nera cosa pensano della nuova normativa sulla ZTL?

    5 Settembre 2023 alle 9:16

  4. Arianna Rispondi

    Buongiorno
    La giunta va avanti come l’ultimo ballo del Titanic e l’opposizione che fa ? Guarda?
    Prendono decisioni e restano fermi sulla ztl e l’opposizione che aspetta a presentare mozione?la giunta anche se agli occhi dei cittadini ha preso una decisione senza senso ha fatto quello che fa una giunta e voi
    Sapete benissimo che un cospicuo numero di cittadini sta cercando di trovare un accordo con il comune, ma non è così che funziona, dovevate essere voi dell’opposizione a rappresentarci e far valere le nostre proteste.
    Quindi invece di fare il gioco dei pollici e buttare fango cercate di essere concreti e risolvere i problemi con i mezzi che avete a disposizione come opposizione.

    5 Settembre 2023 alle 8:40

    • Alessandra Rispondi

      Concordo Arianna! Le campagne elettorali vanno fatte con proposte alternative sensate, non solo con critiche. A criticare l’operato dei politici che eleggiamo siamo noi cittadini che non abbiamo le competenze per proporre soluzioni. Attendiamo le proposte dell’opposizione

      5 Settembre 2023 alle 12:22

    • Elena Rispondi

      Mi hai tolto le parole dalla penna cara Arianna! I cittadini ( anche non residenti e quindi non votanti!) si stanno muovendo cercando soluzioni che avrebbe dovuto proporre l’opposizione! Troppo comodo stare a guardare.. peraltro sulla questione ztl che esclude i proprietari non residenti ci sarebbe anche da verificarne la legittimità. Per quanto riguarda gli errori..davvero senza parole. E aspettiamo il bilancio.

      5 Settembre 2023 alle 21:47

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Primo appuntamento del M5 stelle dopo le elezioni

Giovedì 20 giugno alle 18.00 al Bar della Centrale l'incontro per conoscere elettori