L’approdo turistico di Rio non si farà, ritirata la proposta

Il soggetto promotore ha comunicato la decisione il 29 dicembre. " Clima sfavorevole"

Con una comunicazione datata 29 dicembre 2022 il soggetto promotore ha ritirato la propria proposta di realizzazione in finanza di progetto dell’intervento di costruzione e gestione dell’approdo turistico di Rio Marina.

E’ trascorso infatti più di un anno dalla presentazione della proposta senza che siano stati fatti passi in avanti, e le richieste e prescrizioni al progetto dell’Autorità Portuale unite alla sospensione dell’operazione ultimamente disposta dal Consiglio comunale rendono impossibile prevedere la fine dell’operazione. A ciò si aggiunge l’ostilità da taluni dimostrata contro l’iniziativa. Il tutto, secondo la nota del promotore, modificherebbe in modo decisivo le condizioni iniziali della proposta, che non sarebbe oggi economicamente più sostenibile nella attuale situazione di mercato.

“Prendo atto con rammarico di questa decisione – commenta il Sindaco Corsini – che è evidentemente frutto del clima sfavorevole che si è creato intorno alla proposta; si trattava di un’opportunità di sviluppo per il territorio, sostenuta esclusivamente da finanziamento privato, della quale si parlava da tempo e nella quale avevamo fortemente creduto. È un peccato si perda così, e poi non ci lamentiamo se gli investitori portano altrove le loro risorse.

Accantoniamo dunque questo progetto, magari in attesa di tempi migliori. Restano però le offese personali, che nessuno ha il diritto di dire, delle quali sono fiducioso si occuperà la Magistratura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Revocato la seconda giornata di sciopero dei benzinai

Da giovedì mattina pompe aperte, i commenti dei sindacati e delle associazioni

Muore a Firenze il fondatore di Beyfin: Luciano Niccolai

Molto conosciuto all'Elba aveva una casa e un albergo a Marciana Marina

Diciottenne denunciato per guida in stato di ebbrezza

Il neopatentato fermato nel weekend dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile