Portoferraio

Una sede definitiva per il Centro per l’impiego

La regione ha pubblicato avviso pubblico per l'acquisto di un immobile

Il centro per l’impego di Portoferraio avrà una sede definitiva. La Regione Toscana infatti ha attivato il procedimento di acquisizione di immobili con le caratteristiche dimensionali e funzionali adeguate. Per questo ha emanato un avviso pubblico per la ricerca di mercato per l’acquisto di un immobile ad uso ufficio pubblico che dovrebbe ospitare proprio il Cpi . Da Firenze si è deciso di procedere all’acquisto di nuovi locali che possano ospitare il centro alla luce del fatto che il comune di Portoferraio non ha immobili disponibili. Un immobile da destinare a questo uso a Portoferraio comunque è stato individuato ed è di proprietà della Provincia di Livorno. Sono i locali di quella che fino ad alcuni anni fa è stata la sede dell’Azienda di Promozione turistica, in Calata Italia. Già anni fa , una volta chiusa l’Apt il complesso al primo piano è stato posto in vendita ma ad oggi è tutto come prima e locali sono rimasti invenduti . Ora la Regione chiede una manifestazione di interesse a vendere da parte di chi ha immobili disponibili per ospitare il centro per l’Impiego. E quello potrebbe essere un immobile adatto “ perché – come conferma ed aveva già annunciato qualche tempo fa il consigliere provinciale , Andrea Solforetti – logisticamente è uno degli immobili più interessanti per questa destinazione di uso, perché è al porto , e vicino alla fermata degli autobus, requisiti importanti per chi deve accedere al centro per l’impiego”. Se la procedura pubblica andrà a buon fine , dopo i tempi burocratici, la manutenzione e sistemazione della nuova sede che è chiusa da qualche anno, si parla di tempi relativamente brevi anche perché come spiega ancora Solforetti “ L’immobile non ha bisogno di grande manutenzione”. Una questione, quella della sede del centro per l’impiego, che si trascina da prima della pandemia quando, nel 2019 gli uffici furono trasferiti provvisoriamente da Via Victor Hugo, nella parte alta del centro storico del capoluogo, al secondo piano del palazzo della Provincia, in Viale Manzoni. Una sistemazione temporanea dopo gli allagamenti di alcuni locali dell’ex ospedale, causati da violenti acquazzoni che si erano abbattuti nel centro dell’Isola. Infiltrazioni di acqua dalle pareti e dal soffitto hanno finito con il danneggiare i computer e il materiale degli uffici. Quindi la presidente della Provincia Marida Bessi, aveva disposto il trasferimento per non interrompere il servizio”. Poi con l’avvento della pandemia e tutte le problematiche conseguenti il centro è rimasto al primo piano del palazzo in Via Manzoni
“Ora la trattativa della Regione – commenta il sindaco di Portoferraio Angelo Zini – mette fine a questa situazione precaria, visto che è stato attivato il percorso per l’acquisto di una sede definitiva che dovrebbe essere quella della ex Apt. Una evoluzione molto positiva per cui mi sento di ringraziare le persone che si sono impegnate per dare una soluzione a questo problema e tra queste anche il consigliere regionale Gianni Anselmi. La posizione di questo immobile è ottimale, è servita da mezzi pubblici e parcheggio, molto diversa da quella precedente, nel centro storico, raggiungibile più difficilmente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Revocato la seconda giornata di sciopero dei benzinai

Da giovedì mattina pompe aperte, i commenti dei sindacati e delle associazioni

Muore a Firenze il fondatore di Beyfin: Luciano Niccolai

Molto conosciuto all'Elba aveva una casa e un albergo a Marciana Marina

Diciottenne denunciato per guida in stato di ebbrezza

Il neopatentato fermato nel weekend dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile