Portoferraio

Pollex ’22, una simulazione contro incendi e inquinamento

La Capitaneria di Porto elbana: "Confermate le capacità operative di uomini e mezzi"

Un’esercitazione di routine per essere sempre preparati in caso di eventuali incendi a bordo delle navi, cercando anche di prevenire potenziali sversamenti di carburante in mare. Era questo l’obiettivo di “Pollex 2022”, la complessa simulazione anti-incendio e anti-inquinamento coordinata questa mattina dalla Capitaneria di Porto di Portoferraio.

Lo scenario, tramite l’ausilio di fumogeni, simulava un finto principio di incendio sulla motonave “Lampomare Tre”, scaturito durante alcuni lavori di manutenzione straordinaria che prevedevano l’utilizzo di fonti termiche. Le fiamme generate avrebbero determinato il danneggiamento di alcuni fusti metallici contenenti olio combustibile, con un conseguente sversamento di circa 200 litri di idrocarburi nello specchio d’acqua del porto di Portoferraio.

In questo contesto, i militari della Guardia Costiera sono prontamente intervenuti inviando, oltre ad una pattuglia via terra, anche la motovedetta SAR CP 805 dotata di mezzi estinguenti. Insieme a loro, anche i mezzi dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di Portoferraio, per il coordinamento tecnico delle operazioni di spegnimento dell’incendio, la Corporazione dei Piloti e il Gruppo Ormeggiatori, intervenuti per coadiuvare l’Autorità marittima nel controllo del traffico portuale e per posizionare le panne galleggianti di contenimento degli idrocarburi, al fine di preservare e limitare i potenziali danni ambientali agli ecosistemi marini e costieri.

Nel complesso, l’esercitazione ha dato ottimi risultati, confermando le capacità operative degli uomini e dei mezzi della Guardia Costiera di Portoferraio e rafforzando il livello di cooperazione con i Vigili del Fuoco, i servizi tecnico-nautici, gli operatori portuali e con gli altri soggetti istituzionali deputati alla gestione delle emergenze di carattere locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Omicidio all’Elba: Landi, violata storia di civiltà dell’Isola

Il commento: "Un efferato omicidio estraneo alla storia e alla cultura dell’Elba"

“Inaccettabili le insinuazioni di Corsini, adesso chiarisca”

di Paola Mancuso, Renzo Galli, Claudio De Santi

Pugni, calci e bastonate così è stato ucciso Angelo Carugati

L'indiziato Mounir Ghallab 24 anni è in carcere, avrebbe rubato l'orologio e il cellulare