Provincia, le elezioni del presidente e la disinformazione

di Massimo Scelza *

Da Massimo Scelza segretario del Pd elbano, riceviamo un replica all’intervento di Adalberto Bertucci (FI) in merito alle elezioni del presidente della provincia.                             “E’ bene che i cittadini sappiano“. Scrive così oggi sui giornali il coordinatore elbano di Forza Italia asserendo che “se tutta l’Elba e mi riferisco a tutti i Sindaci e consiglieri comunali avessero espresso il voto per la nostra Isola, oggi avremmo avuto come Presidente un elbano“.

Corre pertanto l’obbligo di informare i cittadini, e a questo punto anche il consigliere Bertucci, che l’Elba ha espresso complessivamente 7.537 voti ponderati di cui 3.689 per Sandra Scarpellini, che ha vinto invece nella Provincia ottenendo 52.958 voti ponderati contro i 22.708 di Montauti, con uno scarto di 30.250 voti. E’ necessario ricordare a Bertucci anche che sabato scorso non si eleggeva il presidente della provincia dell’Elba ma di Livorno.

Bertucci racconta quindi una bugia, ma perché lo fa? Le cose sono due: o pensa di avere a che fare con degli ignoranti oppure, e sarebbe cosa anche più grave, ignora il funzionamento degli organi che vorrebbe rappresentare e il meccanismo di elezione del/la presidente.

Il fatto vero di queste elezioni provinciali è il risultato politico del Partito Democratico, raggiunto con l’elezione di una brava presidente che è già stata a incontrare sindaci e consiglieri elbani prima delle elezioni e l’ingresso, anzi il ritorno, di Andrea Solforetti nel consiglio provinciale.

Solforetti, infatti, dopo aver egregiamente rappresentato in questi anni (con riconoscimento quasi unanime) gli interessi elbani nell’organismo di secondo livello, ottenendo anche importanti risultati, non era stato rieletto un anno fa al rinnovo del consiglio provinciale.

Vittima proprio di quel centrodestra che, dopo averlo costantemente sollecitato sulle questioni elbane – giusto così -, gli aveva poi voltato le spalle. E con lui, come dice il Bertucci, aveva voltato le spalle all’Elba, quando la possibilità di una rappresentanza provinciale c’era ed era concreta.

Faremmo volentieri a meno di ricordare a Bertucci, e a quanti oggi si stracciano le vesti, che non si può essere tutti elbani solo quando la cosa favorisce il centro destra per di più per una mera battaglia ideologica.

Chi vuole bene all’Elba non potrà che essere contento di ritrovare Andrea Solforetti nel consiglio provinciale.

Massimo Scelza

*Segretario PD Isola d’Elba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati