Arresti domiciliari per un uomo di 36 anni nel comune di Rio

Ha violato il divieto di avvicinamento alla sua ex compagna. Le indagini dei carabinieri

Su ordine della Procura della Repubblica di Livorno i Carabinieri della Stazione di Rio hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Livorno che ha disposto gli arresti domiciliari nei confronti di un 38enne del posto, già indagato per violenza privata e minaccia aggravata nei confronti della ex moglie.

L’uomo era stato già destinatario della misura cautelare meno afflittiva del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, a cui era stato sottoposto a seguito di un’informativa di reato dei Carabinieri elbani redatta sulla scorta delle indagini scaturite dalla denuncia presentata dalla donna, che però si è rivelata insufficiente.
I Carabinieri della Stazione di Rio, infatti, che hanno continuato a seguire la vicenda, vigilando accuratamente sul rispetto di quel divieto imposto dall’Autorità Giudiziaria e, grazie ad un’accurata conoscenza del territorio e dei suoi abitanti, hanno raccolto significativi elementi su reiterate condotte moleste e violente dell’uomo nei confronti della sua ex compagna. I militari hanno quindi relazionato l’esito delle ulteriori indagini all’A.G. labronica che, concordando con le risultanze investigative fornitegli, ha aggravato la precedente misura, disponendo a carico dell’uomo gli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Finisce fuoristrada con l’auto e resta intrappolato nel fosso

60enne capoliverese salvato dai Carabinieri, ma risulta col tasso alcoolemico troppo alto

Angelo Zini:” Fatto drammatico, c’è molta preoccupazione”

Devianze sociali che devono essere seguite anche da assistenza sociale e servizi sanitari