L'appello

L’Alberghiero Foresi contro lo spreco alimentare

di Istituto Statale d'Istruzione Superiore “R. Foresi”

Anche per l’anno scolastico 2022/2023 l’alberghiero Foresi lancia un appello ad alberghi, ristoranti, pizzerie, gruppi della grande distribuzione, come catene di supermercati e centri commerciali del territorio elbano ad unire le forze contro la lotta allo spreco alimentare. Quanti prodotti alimentari destinati alla scadenza rimangono inutilizzati alla fine della stagione turistica, nelle dispense e nei magazzini di ristoranti, alberghi, pizzerie, catene di distribuzione? Per non lasciare che questa domanda rimanga retorica occorre che le istituzioni del territorio facciano rete e costruiscano un sistema di prevenzione delle eccedenze e degli sprechi. La garanzia di modelli sostenibili di produzione e di consumo è del resto un obiettivo chiave dell’Agenda 2030 dell’ONU. Il Foresi, nell’ottica di un incremento dell’educazione civica sul territorio attraverso le buone pratiche, invita le aziende della ristorazione, le strutture ricettive, le catene di distribuzione e i supermercati isolani a permetterci di realizzare dei laboratori di sala e cucina all’insegna della sostenibilità. Infatti, i prodotti con una previsione di scadenza di breve/medio periodo così come i prodotti a lunga conservazione in inventario al termine della stagione estiva e destinati a diventare rifiuti potrebbero essere riutilizzati nelle esercitazioni pratiche dei laboratori, acquistando così una seconda, inaspettata, vita e innescando una circolarità virtuosa tra il tessuto economico e le istituzioni scolastiche elbane. Non si tratterebbe del primo esempio di collaborazione vincente, ha commentato la Dirigente Scolastica, prof.ssa Alessandra Rando, ricordando i numerosi progetti che nei precedenti anni scolastici hanno coinvolto le realtà ed eccellenze produttive elbane del settore enogastronomico e della distribuzione, dall’azienda “La Sabatinaccia” all’azienda agricola Arrighi, passando per il gruppo Nocentini, per la Cooperativa Acli Pesca di Campo nell’Elba, per l’orto a Km 0 “da Biagio” e per i numerosi chef e ristoratori dei comuni elbani che con spirito di impegno civico e senso del futuro hanno dedicato una parte del loro tempo al successo formativo dei nostri ragazzi. Per dare concretezza al nostro appello vi invitiamo a contattare attraverso la casella di posta elettronica istituzionale il prof. Gennaro Bellomo (gennaro.bellomo@isisforesi.com), che si occuperà di coordinare la consegna di eventuali donazioni di alimenti o altro materiale.
Istituto Statale d’Istruzione Superiore “R. Foresi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Elbapress firma il “Patto per il diritto allo studio”

L'impegno è tenere alta l'attenzione sui temi proposti, pubblicando report e notizie

Forum Giovanile: “Ecco il Patto per il diritto allo studio”

Sindaci chiamati alla sottoscrizione in vista della Conferenza Zonale del 9 dicembre

Una scuola eco sostenibile per chi ha a cuore il territorio

di docenti del corso di agraria del Cerboni