In arrivo dieci giorni di sciopero dei lavoratori portuali

In agitazione i lavoratori dei porti di Livorno, Piombino e dell'Elba. Le modalità

Da lunedì 12 settembre scatterà lo sciopero di 10 giorni dei lavoratori e delle lavoratrici del sistema portuale livornese (Livorno, Piombino e Elba) indetto unitariamente da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti.

Sabato 10 settembre  a Livorno presso la sede dell’Autorità di sistema portuale si è tenuto un tavolo di confronto tra sindacati, authority e rappresentanti del mondo delle imprese. Al termine dell’incontro non è stata raggiunta nessuna intesa sui temi oggetto delle rivendicazioni avanzate dai lavoratori e pertanto Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti hanno confermato lo sciopero annunciato nelle scorse settimane. Il confronto non è stato infruttuoso. I rappresentanti del mondo delle imprese e l’Autorità di sistema portuale hanno dimostrato di aver preso coscienza delle criticità illustrate dai sindacati.

“A tal proposito  – dicono i sindacati – vogliamo ringraziare il come sempre puntuale e prezioso lavoro dell’authority nel cercare di ricomporre le controversie. Le promesse di dialogo avanzate dal mondo delle imprese però non bastano. Adesso servono i fatti. Le risposte concrete che si aspettavano i lavoratori in tema di sicurezza, salute e salario non ci sono state e pertanto si procederà con la mobilitazione annunciata nelle scorse settimane. Ci preme sottolineare che non è in atto nessuna “guerra” contro il mondo delle imprese: i portuali stanno semplicemente e legittimamente rivendicando ciò che spetta loro. Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti si dichiarano pertanto disponibili, anche nel corso di questi giorni di sciopero, a sedersi nuovamente ad un tavolo per riprendere il dialogo”.

Lo sciopero scatterà alle ore 0.00 di lunedì 12 settembre e terminerà alle ore 23.59 di giovedì 22 settembre (i servizi essenziali, come previsto dalla normativa, saranno garantiti). Dal 12 al 20 settembre i lavoratori del sistema portuale livornese sciopereranno ogni giorno per 2 ore: in ognuno di questi giorni saranno organizzate due assemblee (una di mattina e l’altra di pomeriggio).

Lunedì 12 la prima assemblea è in programma dalle 9.30 alle 11.30 presso il varco Valessini del porto di Livorno. La seconda assemblea, in programma sempre nel porto di Livorno, si terrà invece dalle ore 15.30 alle ore 17.30 presso la darsena Toscana.

Il 21 e il 22 settembre lo scioperò riguarderà invece l’intera giornata lavorativa.

Giovedì 22 settembre inoltre, in piazza del Luogo Pio a Livorno, si terrà una manifestazione dalle ore 10 alle ore 12.

Il comunicato è firmato da:

Giuseppe Gucciardo (Filt-Cgil)

Dino Keszei (Fit-Cisl)

Gianluca Vianello (Uiltrasporti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

ESA assume un Impiegato Tecnico, la selezione

La scadenza presentazione candidature per le ore 20:00 del 7 ottobre

La Cosimo de’ Medici cerca un addetto alla segreteria

L'assunzione a tempo determinato, le domande dovranno pervenire entro il 10 giugno