Elba Isola Musicale, Martha Argerich non può partecipare

Per il Concerto di venerdì 9 settembre confermato Mischa Maisky. Il programma

Martha Argerich non potrà essere presente al concerto di venerdì 9 settembre per la 26esima edizione di “Elba Isola Musicale d’Europa”: la celebre pianista argentina ha dovuto rinunciare al concerto elbano per motivi di salute, come lei stessa ha comunicato direttamente a George Edelman, Direttore Artistico del Festival. «Qualche giorno fa Martha Argerich non si è sentita bene e ha dovuto annullare un concerto in un importante festival a Gerusalemme. Per l’affetto che la lega all’Isola d’Elba ha cercato di mantenere fino all’ultimo momento possibile l’impegno con noi, ma in una telefonata avuta con lei nella tarda serata di mercoledì 7, mi ha comunicato di essere stata fortemente invitata dai medici al massimo riposo e, quindi, a non intraprendere viaggi aerei».

Il concerto di venerdì 9 settembre alla Villa Romana della Linguella rimane confermato con la partecipazione del grande violoncellista lettone Mischa Maisky, alla sua prima apparizione al Festival elbano, che lo ringrazia per essersi reso immediatamente disponibile alla variazione del programma musicale. Mischa Maisky eseguirà dapprima la Suite n. 5 per violoncello solo BWV 1011 di Bach e a seguire, come già previsto, il Quintetto per archi in do maggiore D. 956 di Franz Schubert, condividendo il palcoscenico con Boris Garlitsky e Liana Gourdjia ai violini, Georgy Kovalev alla viola e Giovanni Gnocchi al violoncello.

Mischa Maisky ha la particolarità di essere l’unico violoncellista al mondo ad aver studiato sia con Mstislav Rostropovich che con Gregor Piatigorsky. Nato in Lettonia, educato in Russia e poi rimpatriato in Israele, Maisky è stato accolto con entusiasmo a Londra, Parigi, Berlino, Vienna, New York, Tokyo e in molti altri importanti centri musicali. Autentico musicista di livello mondiale e ospite fisso dei maggiori Festival Internazionali, ha collaborato con direttori quali Leonard Bernstein, Carlo Maria Giulini, Lorin Maazel, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Giuseppe Sinopoli, Vladimir Ashkenazy, Daniel Barenboim, James Levine , Charles Dutoit, Yuri Temirkanov, Mariss Jansons, Valery Gergiev, Kirill Petrenko, Paavo Järvi e Gustavo Dudamel. Le sue collaborazioni musicali hanno incluso artisti come Martha Argerich, Radu Lupu, Nelson Freire, Evgeny Kissin, Itzhak Perlman, Lang Lang, Peter Serkin, Gidon Kremer, Yuri Bashmet, Vadim Repin, Maxim Vengerov, Joshua Bell, Julian Rachlin e Janine Jansen, per citarne solo alcuni. In qualità di artista esclusivo della Deutsche Grammophon per oltre 30 anni, ha effettuato oltre 35 registrazioni con orchestre come la Filarmonica di Vienna, Berlino e Israele, la London Symphony, L’Orchestre de Paris, Orpheus Chamber Orchestra, Chamber Orchestra of Europe e altre. La sua lunga e illustre carriera ha portato a Maisky molti riconoscimenti e premi, solo alcuni dei quali includono: il 46° Premio alla carriera dell’Istanbul Music Festival
Membro onorario della Royal Academy of Music, Accademico Onorario dell’Accademia di Santa Cecilia Premio Honorary Fellow dell’Accademia di musica e danza di Gerusalemme

Coloro che intendessero comunque annullare i biglietti già acquistati sono pregati di rivolgersi alla biglietteria del festival, anche per ogni altra richiesta di informazioni, entro le ore 13.00 del giorno 9 settembre.

Prezzi biglietti: da € 20 a € 25; ridotti (minori di 18 anni, persone con disabilità, convenzioni) € 15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

La neonata Elba Festival Orchestra ha conquistato tutti

Il resoconto della 26ª edizione di "Elba Isola Musicale d'Europa": +20% di presenze

Il fascino dello Shemara all’ormeggio a Porto Azzurro

Il lussuoso yacht varato nel 1938 si è fermato alla ricerca di ridosso dal forte vento

Gli eventi di Procchio Napoleonica un successo estivo

Un resoconto della varia programmazione organizzata dall'associazione