Il messaggio di Jenny Rissveds arriva fino a Capoliveri

La Campionessa Olimpica 2016 di mountain bike porta con sè un progetto particolare

La campionessa olimpica Jenny Rissveds

L’Isola d’Elba è un territorio abituato a respirare l’atmosfera della grande Mountain Bike. Dopotutto la storia della Capoliveri Legend Cup parla da sola, con 12 edizioni all’attivo e la perla del Mondiale Marathon 2021. Nonostante sia appena alla seconda edizione, anche Capoliveri Legend XCO ha già fatto parlare di sé, grazie a una tecnicità e a una spettacolarità che le vengono riconosciute su scala internazionale.

L’edizione di Capoliveri Legend XCO in programma per sabato 16, domenica 17 e lunedì 18 aprile promette di consolidare la tradizione di un’isola a conclamata vocazione “bike”. Proprio la giornata del lunedì di Pasquetta vedrà in azione nella terza tappa di Internazionali d’Italia Series i protagonisti del Cross Country mondiale, e la grande sfida si è arricchita con un’altra atleta di spessore.

Jenny Rissveds, Campionessa Olimpica ai Giochi di Rio de Janeiro 2016, sarà al via della prova HC elbana, che rappresenta per la svedese anche l’esordio stagionale. La 27enne di Falun sfoggia anche quest’anno la maglia del Team 31-Ibis, un progetto di nuova ispirazione che antepone il benessere e il divertimento dell’atleta alla ricerca ossessiva del risultato. La denominazione della squadra richiama l’Articolo 31 della Convenzione delle Nazioni Unite, che riconosce al bambino il diritto al riposo, allo svago e al tempo libero.

Dopo aver sofferto di depressione e disturbi alimentari, ed essersi ritirata dall’attività agonistica per qualche tempo dopo il trionfo Olimpico, Jenny Rissveds è tornata a macinare risultati nelle ultime due stagioni, interpretando la disciplina con serietà ma diventando, allo stesso tempo, una ferma sostenitrice della salvaguardia della salute mentale in ambito sportivo.

Ad attenderla a Capoliveri ci sarà il meglio del Cross Country azzurro al femminile, che punta a raccogliere un risultato di prestigio, dopo aver dato segnali importanti nella prima tappa di Coppa del Mondo a Petropolis.

Martina Berta (Team Santa Cruz) ed Eva Lechner (Team Trinx) sono senza ombra di dubbio le due atlete più esperte ed accreditate, ma alle loro spalle spingono le giovani, a partire da Sara Cortinovis (Team Santa Cruz) e dalla leader di Internazionali d’Italia Series Giada Specia (Wilier-Pirelli), entrambe sul podio U23 di Coppa del Mondo.

Il circuito di Capoliveri Legend XCO, allestito da ASD Bike Park Capoliveri con la consulenza del tecnico azzurro Enrico Martello, misura 4500 metri e conta 170 metri di dislivello per giro. Di grande rilevanza tecnica il settore conclusivo, un tratto in discesa che conduce alla parte bassa dell’anello, caratterizzato da alcuni passaggi che metteranno alla prova le doti tecniche degli atleti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.