Volterraio al tramonto, alla scoperta di un nuovo sentiero

L'escursione pomeridiana è stata organizzata per il 16 e il 30 aprile. Le altre date

In occasione della chiusura della strada provinciale 32 del Volterraio, per i lavori di posa dell’elettrodotto dal km 0+000 (bivio lato Portoferraio) al km 3+850 (loc. Le Panche), il sentiero 255, fino al 30 giugno, non sarà utilizzabile. Il Parco in questo periodo di chiusura della strada ha previsto l’accesso dal sentiero est, 255 /a. Occorre quindi raggiungere la Località Le Panche transitando da Rio Elba ( si veda la mappa https://goo.gl/maps/Nw91NWHDKwjktbhNA)

L’escursione pomeridiana è stata organizzata per il 16 e il 30 aprile, per il 15 e 29 maggio e per il 12, 19, 23 e 30 giugno e si può prenotare online qui  (https://infopark.sl3.eu/book-now/1-elba/296-volterraio-scopriamo-l-accesso-dal-sentiero-est-255-a/) Sul sito di prenotazione sarà possibile vedere orari, costi e dettagli.

L’itinerario escursionistico prevede di percorrere parte della strada provinciale (circa 2 km) del Volterraio dalla località Le Panche fino all’inizio del sentiero. L’escursione sarà condotta da una Guida Parco che, durante il percorso, inquadrerà il Volterraio dal punto di vista storico e illustrerà il contesto naturalistico. Raggiunta la vetta si visiterà la Fortezza e ci sarà tempo per fare fotografie e ammirare il grandioso panorama.

Ritrovo: area di sosta località Le Panche, Strada per il Volterraio – Durata: 3 ore – Difficoltà: EE (escursionisti esperti). Sono obbligatorie calzature trekking adatte a terreni impervi.
sono obbligatori strumenti d’illuminazione come frontalino o torcia;

Per ulteriori informazioni chiamare ufficio INFO PARK Tel  0565 908321

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Il Walking Festival all’isola di Capraia tra aprile e giugno

Sei passeggiate gratuite, si comincia il 17 aprile. Il programma degli eventi

Balenottera avvistata nelle acque fra Campo e Montecristo

Presenza non insolita da queste parti, ma sempre emozionante. La foto fa il giro del web

Falco di palude avvistato all’Elba nella zona umida di Mola

La rinascita della zona. Ma Legambiente denuncia: "Togliete quel relitto dalla foce"