“Basta con questo turismo neocolonialista e distruttivo”

Motocross su spiagge e scogli: Legambiente si complimenta con i carabinieri forestali

Legambiente Arcipelago Toscano si complimenta per la brillante operazione contro il motocross abusivo realizzata dai Carabinieri Forestali dopo aver visionato dei video su YouTube. che mostravano, senza ritegno, attività di enduro in diverse località durante lo scorso marzo.

“I motocrossisti/enduristi individuati dai Carabinieri Forestali – scrive Legambiente –  fanno parte di quel turismo neocolonialista e distruttivo che trova complici anche tra gli operatori turistici e che ha noti basisti e organizzatori all’Isola d’Elba.

Quelli beccati dai Carabinieri hanno compiuto le loro bravate illegali sulla scogliera e la spiaggia di Lido di Capoliveri, senza evidentemente suscitare molta indignazione tra chi dovrebbe difendere un patrimonio ambientale ed anche economico. Ma episodi simili sono stati più volte segnalati da Legambiente Arcipelago Toscano e da cittadini ed escursionisti anche all’interno del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e di solito hanno uno dei loro picchi proprio durante le festività pasquali. Per questo l’indagine dei Carabinieri Forestali che ha portato all’identificazione di questi vandali è importante e fa ben sperare.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

L’arrampicata in zona B del Parco, dove nidificano i falchi

Sant'Andrea: Legambiente chiede spiegazioni alle istituzioni interessate

Sicurezza spiagge, un incontro per definire le regole

Non escluso il ricorso al Servizio Collettivo di Salvataggio, suggerito dalla Capitaneria

Cinghiali, “anche questa volta non si risolve niente”

Il comitato per l'eradicazione: "Propongono soluzioni vecchie di 30 anni"