Capoliveri

“Fine della mia avventura di commentatore della politica”

di Ruggero Barbetti

Ruggero Barbetti

Riceviamo e Pubblichiamo integralmente

Riflessioni sulle elezioni di Capoliveri

Mettendola sul ridere posso affermare che il nostro cavallo non solo era scosso ma poverino era anche zoppo… Facendo un’analisi seria devo invece dire che in democrazia gli elettori hanno sempre ragione per cui, anche se non le condivido, non posso che prendere atto delle loro scelte, senza alcun ulteriore commento. E’ chiaro che sarebbe stato opportuno presentare una lista alternativa e forte che rappresentasse i nostri elettori ma chi ha provato a costruirla non ha trovato le condizioni politiche perchè questo avvenisse. Per usare un eufemismo, in troppi hanno preferito “non esporsi” anche se gli sarebbe piaciuto partecipare ad un progetto politico tutto nuovo, come da me suggerito. In questi ultimi quattro anni, come una specie di “consigliere comunale esterno”, ho provato a fare la cosiddetta “minoranza”, con i pochi strumenti che erano a mia disposizione essendo io un semplice cittadino anche se, talvolta, le mie posizioni non sono state condivise da una parte del mio elettorato.
Oggi chiudo la mia avventura di commentatore delle azioni politiche che sono state e che verranno attuate a Capoliveri, il mio paese, il paese a cui tanto ho dato nei 24 anni in cui ho ricoperto la carica di Sindaco. Forse, in tutti quegli anni, mi sono dedicato fin troppo, come però è giusto che fosse, al benessere dei miei concittadini e meno alle mie attività nella consapevolezza però che sono diventato Sindaco all’età di 32 anni quando ero un giovane benestante e che, dopo tanti anni in cui ho ricoperto la carica di sindaco, ne sono uscito, come è normale che sia, senza arricchirmi, anzi… Ma questa è un’altra storia che non interessa a nessuno. Colgo anche l’occasione per ringraziare tutti i capoliveresi che in questi 34 anni di mia attività politico/amministrativa mi hanno supportato e sopportato nella speranza di essere riuscito in tutti questi anni a raggiungere il mio obiettivo primario che è sempre stato, fin dall’inizio, quello di migliorare la Qualità della Vita dei miei concittadini.
Spero di esserci riuscito, almeno in parte. Un caro ricordo va anche a tutti gli amministratori e a tutti i dipendenti comunali che, lealmente, mi hanno aiuto a raggiungere gli obiettivi che, di volta in volta, ci eravamo prefissati. E ora largo alle giovani generazioni che vorranno impegnarsi per il Bene Comune del nostro paese.
Ruggero Barbetti

3 risposte a ““Fine della mia avventura di commentatore della politica”

  1. Isolato Rispondi

    Se quanto scritto rappresenta l’addio definitivo va bene. Ma chi ha scritto avrebbe dovuto interrogarsi se l’esito odierno non sia il risultato di un concetto malato di democrazia che ha imperato a Capoliveri per tanti troppi anni. E’ indiscutibilmente un male che ci sia stato un solo candidato, lo e politicamente e socialmente, probabilmente e solo segno di decadenza culturale che poi magari rischia di essere anche economica e sociale

    12 Giugno 2024 alle 8:58

  2. Marco Rispondi

    Barbetti chi?

    12 Giugno 2024 alle 7:03

  3. andrea Rispondi

    Era ora grazie al cielo !!!

    11 Giugno 2024 alle 15:09

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Susanna Ceccardi incontra istituzioni e imprenditori elbani

L'Eurodeputata all'Elba nel suo tour dei collegi elettorali in vista delle votazioni