Portoferraio

Tpl, nel 2024 il gestore attiva la nuova fase di servizio

Zini: "Aperta la discussione sul nuovo chilometraggio e su servizi aggiuntivi dei comuni"

Novità in vista per il Trasporto pubblico locale, quando il servizio, dal 1 gennaio 2024, passerà ad una fase successiva come previsto per il nuovo gestore a livello regionale. A distanza di due anni dall’aggiudicazione infatti Autolinee Toscane dovrà rivedere itinerari e modalità, come ci ha spiegato Angelo Zini, sindaco del comune di Portoferraio, coordinatore dell’Ufficio della mobilità territoriale sull’ Elba. C’è una anno di tempo per definire nel dettaglio il servizio, intanto è partita la fase di discussione e confronto. Ecco l’intervista del primo cittadino di Portoferraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Toremar, “Spesi 19,8 milioni in manutenzione su 142 avuti”

Landi (Lega), per Regione non ci sono stati disservizi. Prossimo contratto sia più rigido

I sindaci chiedono proroga alla Continuità Territoriale aerea

La richiesta alla Regione Toscana è firmata da Davide Montauti a nome di tutti i sindaci

Superata la carenza di autisti, tornano regolari corse dei bus

Autolinee Toscane alla ricerca di una soluzione permanente col comune di Portoferraio